Una Trento – Malè che non immaginate ma che sarete felici di conoscere

La ferrovia Trento Malè è in Val di Non e di Sole anche parte del paesaggio, è una realtà storica e un servizio prezioso per molti, ma forse non immaginereste mai che qualcuno l’ha resa protagonista di un progetto creativo lungo 40 anni.

Una storia di una passione e di una maestria talmente straordinarie che è quasi difficile riuscire a raccontarle a parole. Si tratta di una storia solandra se vogliamo essere precisi, che c’ha portato insomma oltre i confini della Val di Non, a Bordiana dove vive uno straordinario creatore di sogni.

Trento Malè Roberto Poletti modellismo I love val di non

Roberto Poletti è un signore coi capelli bianchi e le mani grandi, un sorriso aperto e una scintilla luminosa nello sguardo quando racconta della sua passione più grande: replicare la realtà in un suo piccolo mondo reso vivo da straordinari, treni in miniatura.

No, non è una semplice storia di modellismo, quella del signor Roberto è una storia più estrema. Estrema nella ricerca e nello studio di soluzione tecniche originali, create ad hoc per la risoluzione dei problemi collegati alle sue creazioni. Perché per i suoi treni e per quel pezzettino di realtà miniaturizzata che riproduce un tratto del percorso della ferrovia elettrica Trento Malè appunto , Roberto Poletti non ha mai comprato un singolo pezzo, crea tutto da solo.

Così come è frutto di studio e di un’invenzione del tutto personale il metodo di funzionamento del suo modellino di ferrovia, il quale, replica quello reale alimentandosi anche dai fili sopra alle carrozze.

Trento Malè I love val di Non Modellismo 3

La passione di una vita, treni e Trento Malè

Quando il signor Roberto comincia a raccontare la sua storia, va indietro con la memoria a quando aveva 8 anni e il fratello maggiore arrivò a casa portando legato al porta pacchi della moto, una scatola con un trenino Lima.

Un ricordo lontano ma incredibilmente vicino nella memoria del signor Roberto che, a guardarlo mentre racconta, ti porta ad immaginare chiaramente quell’entusiasmo di bambino, e a capire il momento esatto in cui è nata quella scintilla nello sguardo. Una scintilla di un amore che non ha mai ceduto anche se la vita con i sui alti e bassi a volte non ha reso semplice portare avanti quella che per molti poteva essere solo un hobby di poca importanza.

Trento Malè I love val di non Modellismo 4

Così, nel corso degli anni, uno spazio in soffitta è diventato una stanza, poi la stanza è diventata una di quelle di casa, e poi si è trasformata in uno studio, anzi un laboratorio vero e proprio, quello di un inventore.

Quando il signor Roberto apre la porta di quel laboratorio è come entrare in un posto magico; un modellino che rappresenta un tratto di Trento Malè che va da Mostizzolo a Malè si sviluppa tutto intorno, sulle pareti della stanza all’altezza di un metro. Al centro della stanza la postazione di controllo dei treni e il tavolo da lavoro e lì, tutti i piccoli pezzi creati, gli attrezzi, le lenti d’ingrandimento.

In questo spazio il signor Roberto passa tutto il suo tempo libero, qualche ora al giorno elaborando progetti e idee e cercando nuove sfide e soluzioni originali alle quali negli anni recenti ha collaborato anche il figlio.

Trento Malè I love val di non - modellismo 2

Ingegno e determinazione

Di questo straordinario piccolo pezzettino di realtà l’ambientazione, le piccole stazioni di Bozzana, Mostizzolo e Malè, ma anche i tratti rappresentati del percorso con ponti e gallerie sono di una precisione ipnotica, quando cominci a guardare non riesci più a smettere.

Ma la straordinarietà dell’insieme è data dal modus operandi che Roberto mette in atto per realizzare non solo il contesto ma anche i treni. In tanti anni di passione le foto e i viaggi fatti dal signor Poletti non si possono contare.

Trento Malè I love val di Non Roberto Poletti

Foto al contesto certo, quello da riprodurre in maniera quasi maniacale dal cestino dei rifiuti agli interni degli edifici, ma anche tante, innumerevoli foto fatte ai treni della Trento Malè. Sopra, sotto, di lato, ogni piccolo, singolo dettaglio, dal finestrino alla ruota, ma non solo.

Nel corso degli anni Roberto si è procurato i progetti dei convogli per poi ricrearli in scala e quindi realizzare, tranne il motore, ogni singolo pezzo, ogni ingranaggio da sé, tagliando, incidendo, modellando il lamierino di rame. Guardare i dettagli del suo lavoro è infatti come trovarsi davanti a un qualcosa di magico, vedere come le sue grandi mani da lavoratore riescano a creare oggetti tanto piccoli è davvero incredibile.

trento Malè I love val di non modellismo

Affascina la passione di questo signore gentile, perché si capisce che è profonda, innata e non ha limiti, è proiettata al futuro.

In questo momento, il signor Poletti sta lavorando alla realizzazione di una piccola macchina a vapore funzionante. Si, tutti gli hanno detto che è impossibile, che non riuscirà a farla funzionare ma lui ha già costruito un prototipo e inventato un meccanismo che funziona. La sfida quindi continua, con un entusiasmo contagioso.

Trento Malè Modellino Mostizzolo I love val di non

La storia della Trento Malè in miniatura

In 30 anni Roberto Poletti ha realizzato le miniature dei 7 modelli di treno che hanno viaggiato da Trento a Malè (recentemente fino a Mezzana) negli anni. In pratica tutta la storia di questa ferrovia, da quando faceva anche un servizio di trasporto merci fino al moderno treno di oggi.

7 convogli diversi che quasi poeticamente ripercorrono i binari della Trento Malè, entrando e uscendo dalla rimessa di Malè e muovendosi nel tragitto come nella realtà, passaggi a livello e scambi compresi.

Trento Malè I love val di non Modellino Mostizzolo

 

Non c’è dubbio che questo lungo lavoro rappresenti oggi una testimonianza della memoria molto molto preziosa anche per la Trento Malè stessa che, nella nostra esperienza abbiamo capito avere, specialmente per chi viene da fuori, un fascino emozionale molto particolare.

 

Credits: Tutte le foto sono di I Love Val di Non. Un ringraziamento particolare al signor Roberto Poletti e alla sua famiglia.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...