La zuppa d’orzo del contadino ovvero la minestra da orz

La minestra da orz o zuppa d’orzo è un classico della cucina tradizionale, d’inverno è un vero e proprio must in qualsiasi cucina della Val di Non. La preparazione non è complessa, ci vuole solo un po’ di pazienza e amore… come sempre.

La sera d’inverno la minestra da orz (minestra d’orzo) è uno di quei piatti che ti fanno star bene sempre. Piatto che senza dubbio sa di tradizione contadina e profuma in modo quasi inebriante. In Val di Non si chiama minestra da orz ma potete anche chiamarla zuppa d’orzo o minestra del contadino con orzo e verdure.

Per preparare questo piatto scegliete verdure fresche di qualità, aggiungeranno sapore alla vostra minestra. Per dare un tocco di sapore in più aggiungete un po’ di pancetta, o anche dello speck. La cottura lenta è il vero segreto di questa ricetta, cuocendo per molto tempo a fuoco basso, la minestra raggiunge la giusta consistenza e si crea quasi una sorta di crema che riempirà la casa di un profumo delizioso.

Insomma una ricetta semplice ma davvero buonissima, che la nostra nonna nonesa prepara con amore e che ci fa sempre felici.

minestra-da-orz-zuppa d-orzo

Ingredienti per la minestra d’orzo

  • 1 costa di sedano
  • 3 carote
  • 2 patate
  • 2 cipolle medie o 1 grande
  • 70 g di pancetta
  • 1 tazza da tè di orzo
  • circa 3 litri di acqua
  • sale grosso q.b.

Guarda il video della ricetta!

Come preparare la zuppa d’orzo o minestra da orz

Il procedimento è semplice, la parte più laboriosa è quella di tagliare tutte le verdure in piccoli pezzi della stessa dimensione (circa). Tagliate dunque a cubetti il sedano, le carote, le patate, le cipolle e anche la pancetta.

La dimensione delle verdure tagliate è importante per rendere anche bella la vostra minestra, quindi prendetevi un po’ di tempo in più per affettarle con cura.

ingredienti minestra orzo

Preparate una pentola capiente in cui versare tutte le verdure appena tagliate, la pancetta, l’orzo, l’acqua e un po’ di sale grosso. Tutti gli ingredienti vanno messi a freddo e andranno cotti a fuoco lento per circa 3 ore. La cottura lenta è fondamentale per la buona riuscita della zuppa, che prende sapore e raggiunge così la giusta consistenza.

La cottura ideale è quella che viene fatta sulla stufa a legna, in noneso sul foglarma la minestra viene molto buona anche cotta sui classici fornelli a gas, l’importante è utilizzare una fiamma molto bassa.

In alternativa alla pancetta potete usare per esempio dello speck o magari della cotica di maiale, sempre per insaporire la minestra. Per i vegetariani, ovviamente è possibile realizzare la zuppa d’orzo anche solo con le verdure.

Buon appetito!

minestra orzo e verdure

Altre ricette tradizionali:

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...