Come fare gli strangolapreti con una ricetta facile e casalinga

Strangolapreti, così come li fa una nonna nonesa doc. La ricetta di casa di un piatto squisito che se non conoscete dovreste provare a fare. Garantiamo soddisfazione.

Questa ricetta, ha più di un aspetto interessante, non è tra le ricette trentine più antiche perché pare che risalga solo all’Ottocento e che sia una declinazione regionale di una ricetta già diffusa in altre regioni italiane. Come tutte le ricette della tradizione ha più di una versione, ma rimane alla base la bella idea del recupero del pane indurito e della semplicità d’esecuzione.

strangolapreti - ricetta - i love val di non

C’è solo un’avvertenza che è importante tenere presente, la consistenza è aspetto determinante per la buona riuscita degli gnocchi. Per evitare che si squaglino appena li immergete nell’acqua bollente o che, all’opposto, risultino particolarmente duri, la consistenza dell’impasto è determinante.

Che usiate gli spinaci tritati o meno fate attenzione che siano ben scolati e strizzati prima di aggiungerli al pane e fate attenzione anche alla farina che aggiungete, fatelo poco per volta in modo che possiate tenere d’occhio la consistenza del composto e aggiungerne solo se necessario.

Ricordate anche che questi gnocchi possono essere realizzati nella versione senza l’aggiunta di spinaci o con l’aggiunta di un’altra verdura a foglia, come erbette, ortiche o cavolo nero.

 

Ingredienti per 4/5 persone

  • 5/6 michette (panino di medie dimensioni) secche
  • 2 hg di spinaci
  • 2 bicchieri di latte
  • 3/4 cucchiai di farina
  • 3 uova intere
  • sale
  • grana trentino
  • burro

Guarda il video!

Come fare gli strangolapreti

Grattugiare il pane, nel frattempo cuocere, scolare e strizzare bene gli spinaci.
Aggiungere le uova agli spinaci, un pizzico di sale (regolatevi a seconda che abbiate fatto cuocere gli spinaci in acqua salata o meno) e frullarli per ottenere un composto dalla consistenza cremosa. Gli spinaci possono anche essere aggiunti senza frullarli, se lo preferite.

Aggiungere il latte al pane grattugiato e poi aggiungere il composto di spinaci tritati e uova. Mescolare bene e aggiungere la quantità necessaria di farina, che può variare a seconda dell’umidità del composto.

Ottenuto un composto omogeneo creare, con le mani o con l’aiuto di un cucchiaio, dei piccoli gnocchi da buttare direttamente in acqua bollente salata. Quando lo gnocco viene a galla è pronto e va subito scolato. Adagiare gli gnocchi in un piatto da portata, cospargere di formaggio grana grattugiato e burro fuso. Un’alternativa può essere quella di aggiungere speck o pancetta a dadini.

Buon appetito!

 

Se vuoi sperimentare e sei a caccia d’ispirazione, ti consigliamo la nostra ricetta per preparare gli spatzle, gnocchetti tirolesi verdi, rossi e bianchi facili da preparare e a cui non si può proprio resistere.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...