4 frutti di bosco belli e buoni da raccogliere in montagna

frutti di bosco - fragoline

L’estate in montagna è anche ricca di cose buone, come i frutti di bosco che oltre ad essere deliziosi e divertenti da raccogliere, fanno anche bene.

A chi non è successo durante una passeggiata nel bosco di trovare una ricca distesa di fragoline o mirtilli? Se poi la scoperta è casuale è ancora più bella. Per i grandi è un’ottima scusa per fare una pausa, riprendere fiato durante la salita e concedersi una piccola cosa buona.

Per i bambini è sempre una scoperta meravigliosa e una gioia incontenibile, e farli concentrare sulla ricerca di piccoli frutti è anche un buon modo per distrarli dalla camminata.

Non solo sono buoni, i frutti di bosco fanno anche bene perché sono ricchi di vitamine e hanno proprietà antiossidanti. Sono ottimi da mangiare appena raccolti, ma anche da consumare una volta arrivati a casa, in macedonia mista con un po’ di zucchero e limone oppure per fare ottime e preziose marmellate.

Sia che vi capiti per caso di trovare un po’ di frutti di bosco, sia che siate partiti appositamente in spedizione per raccoglierne, ecco alcuni consigli.

 

Fragoline di bosco

Le fragoline di bosco sono una vera chicca. Molto più piccole rispetto alle normali fragole, ma se mature sono dolci e buonissime. Si riconoscono bene perché anche la pianta è simile a quelle della fragole da giardino, e il rosso dei piccoli frutti non potrà non attirare il vostro sguardo.

Si trovano delle ricche distese nel bosco, spesso anche vicino ai sentieri, in zone umide e in ombra. Le fragoline di bosco maturano in estate, il periodo può variare anche di molto a seconda dell’altitudine e delle condizioni meteo.

 

Lamponi selvatici

Come per le fragole, anche dei lamponi esiste la versione selvatica. I frutti sono di solito leggermente più piccoli rispetto alle varietà che si fanno crescere in giardino, ma se siete golosi di lamponi non rimarrete delusi! La pianta è molto simile al classico lampone, quindi si riconosce facilmente e trattandosi di un rovo per sua natura un po’ infestante, vi imbatterete spesso in gruppi di piante quasi sempre tutte vicine tra loro.

Attenzione perché i lamponi hanno delle piccole spine, quindi raccoglieteli delicatamente per evitare di graffiarvi. Come gli altri piccoli frutti, anche i lamponi maturano nel periodo estivo.

 

More selvatiche

Quando sono mature sono così dolci e saporite da dare inizio ad una dura lotta fino all’ultima mora! Perché sì, una scorpacciata di more selvatiche è una delle cose più belle che si possano fare durante una passeggiata. Anche le piante di mora sono dei rovi che crescono spesso sulle scarpate o lungo i muretti, quindi fate sempre attenzione alle spine.

Se decidete di andare a more, il periodo giusto è sempre quello estivo, se ne trovano da luglio in avanti. Ovviamente la maturazione varia a seconda dell’altitudine e a seconda che sia un anno in cui “la stagione è avanti o un po’ indietro”.

FRUTTI DI BOSCO

 

Mirtilli

Quando camminando in montagna si trova un bel tappeto di piccole piante di mirtillo, è meglio di una festa. I mirtilli selvatici sono piccoli ma saporitissimi e basta mangiarne qualcuno che subito ci si trasforma tutti i mostri dalla lingua blu! Le piante di mirtillo sono piccole e delicate, quindi i frutti vanno raccolti con cura uno a uno. I mirtilli crescono in montagna di solito a quote medio-alte, fino ai 2000 metri, e maturano tra luglio e agosto.

Può succedere di trovare un’altra specie con bacche blu molto simile al mirtillo, che si distingue per esperienza osservando le foglie e il frutto. Se non siete sicuri quindi, meglio non raccoglierne.

 

Consigli

Tutti i frutti selvatici vanno raccolti a mano facendo attenzione a non danneggiare o distruggere le piante e il sottobosco. Non si usano quindi rastrelli o qualsiasi altro attrezzo che possa danneggiare la pianta.

Non raccogliete né mangiate nessuna bacca o frutto selvatico che non siete perfettamente sicuri di riconoscere.

Il frutto va raccolto maturo, quando si stacca facilmente, e meglio se asciutto dalla rugiada mattutina.

Se avete già raccolto i frutti di bosco sapete bene che il succo, soprattutto di mirtilli e more, macchia ed è molto difficile da far andar via. Sulle mani, lingua e labbra non sarà un grosso problema, ma sui vestiti può esserlo… quindi non partite per la raccolta con la maglietta a cui tenete di più!

 

Credits: per la seconda immagine del testo Francesca Dusini.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...