Le 7 strade che puoi scegliere per venire in Val di Non

Dalla Val di Sole, dalle Giudicarie, dalla piana Rotaliana, dall’Alto Adige, le strade che portano in Val di Non sono ben più di una e alcune erano frequentate già in epoca romana. Le conoscete tutte?

Per la conformazione del suo territorio e per la sua posizione, sono molti i possibili percorsi che collegano la Val di Non alle valli e ai territori confinanti. Molte di queste vie di comunicazione erano già utilizzate in epoca preromana, altre sono state tracciate proprio dai Romani e alcune sono ora ormai abbandonate. Può essere molto interessante approfondire lo studio dei percorsi che si snodavano in Val di Non superando alti passi e profonde forre, proprio perché la costruzione di centri abitati, torri, castelli, dazi e ospizi era strettamente legata alle vie di comunicazione.

I percorsi per arrivare in Val di Non erano diversi: c’era quello preistorico che utilizzarono anche i Romani e che dalla val Camonica passava per il Passo del Tonale, per arrivare in Val di Sole e poi in Val di Non. Un altro percorso, dalla Val Rendena passando per Campiglio, si congiungeva al precedente in Val di Sole. C’era poi la via che da sud collegava le valli Giudicarie alla bassa Val di Non passando per Molveno, per risalire poi la sponda destra del Noce fino a Cles. Queste tre vie si riunivano in una unica che portava al passo delle Palade per continuare verso nord.

Un altro frequentatissimo sentiero, almeno fino all’apertura della via della Rocchetta in epoca romana, era quello che saliva ripidissimo da Cortaccia fino al passo Predaia, per scendere nei pressi di Vervò, oggi non più in uso.

Molti di questi percorsi sono utilizzati ancora oggi, mettendo in comunicazione la Val di Non con le valli Giudicarie, l’Alto Adige, la piana di Trento e per la Val di Sole fino alla Lombardia. Se avete voglia di provare una strada nuova per raggiungere la Val di Non, non avete che da scegliere!

 

Dalla Rocchetta

L’accesso sulla statale che attraversa la forra della Rocchetta è sicuramente uno dei percorsi oggi più frequentati per arrivare in Val di Non. E’ infatti il collegamento più diretto tra la valle e il capoluogo trentino, e l’accesso più rapido per chi risale la val d’Adige percorrendo l’autostrada del Brennero. Già i Romani ne capirono l’importanza strategica, nonostante le difficoltà che si presentavano all’epoca nel superare lo stretto passaggio.

strade Val di Non - la Rocchetta - ILOVEVALDINON

Dalla piana Rotaliana dopo Mezzolombardo, la strada statale 43 passa la Rocchetta per entrare nella bassa Val di Non, per poi risalire lungo il Noce fino a Cles e congiungersi alla statale 42 che prosegue in Val di Sole.

 

Dalle Giudicarie

Un altro accesso da sud, già frequentato storicamente, è la via che dalle valli Giudicarie arriva in Val di Non passando per Molveno, percorribile anche se si proviene da Riva del Garda.

strade val di Non-panorama rocchetta-ILOVEVALDINON

Percorrendo la strada statale 421, passati Molveno e la sella di Andalo, si arriva nella bassa Val di Non da sud-ovest. Spormaggiore è il primo paese che si incontra entrati in valle, dopo il quale scendendo alcuni tornanti la strada si ricongiunge alla statale principale della Val di Non proprio in corrispondenza della Rocchetta.

 

Dal Passo del Tonale

Al confine tra Trentino Alto Adige e Lombardia, il Passo del Tonale a 1883 metri di altitudine collega l’alta Val Camonica con la Val di Sole. La strada statale 42 del Tonale e della Mendola, lunga quasi 230 chilometri, mette in comunicazione Bergamo con Bolzano, un percorso da provare, magari in moto, che attraversa la Val Cavallina, la Val Camonica, la Val di Sole e la Val di Non.

strade val di Non - Passo del Tonale

Percorrendo la statale che scende dal Tonale, dopo aver attraversato tutta la Val di Sole, si arriva in Val di Non in corrispondenza del ponte di Mostizzolo, già storicamente punto importante di passaggio. Da qui si può proseguire vero Fondo oppure scendere verso Cles.

 

Dalla Val Rendena

La strada del Tonale non è l’unica che porta in Val di Sole per poi arrivare in Val di Non, percorrendo dalla Val delle Chiese tutta la val Rendena passando per Madonna di Campiglio, si arriva a Dimaro per poi proseguire per la Val di Non. Dalle Giudicarie questa può essere un’alternativa al percorso che passa da Molveno, per raggiungere la parte più a nord della valle.

strade Val di Non-madonna di campiglio- margherita Giacomuzzi

Si percorre da Tione di Trento la strada statale 239 passando per Pinzolo e Madonna di Campiglio, per congiungersi all’altezza di Dimaro in Val di Sole alla statale 42.

 

Dal Passo della Mendola

Sono diversi anche i collegamenti che dall’Alto Adige portano in Val di Non. Da Bolzano sulla strada statale 42 si raggiunge il Passo della Mendola o Mendelpass a 1363 metri di altitudine, arrivando in Val di Non da nord-est.

strade Val di Non-mendola- Caterina Zini

Dal capoluogo altoatesino la strada sale verso la Mendola e dopo una serie di tornanti si arriva al passo, per poi scendere in Val di Non passando per Ruffré, Ronzone e congiungendosi a Cavareno, da cui si può proseguire verso Fondo o scendere verso Dermulo per raggiungere la statale 43 della Val di Non.

 

Dal Passo Palade

L’altro importante valico che collega Val di Non e Alto Adige è il Passo Palade o Gampenpass a 1518 metri di altitudine, un passaggio già storicamente importante e molto frequentato, che mette in comunicazione Merano con Fondo, il capoluogo dell’alta valle.

strade Val di Non-passo Palade-sentres.com

Si percorre da Merano la strada statale 238 che sale fino al passo, si arriva nella parte tedesca della Val di Non passando per Senale, San Felice, poi Tret per raggiungere infine la statale 42 a Fondo.

 

Dalla Val d’Ultimo

Un’alternativa alla strada delle Palade provenendo da nord è il percorso che da Merano risale la Val d’Ultimo per arrivare in Val di Non attraverso un tunnel in corrispondenza del passo Castrin. Un percorso da provare se dovete raggiungere direttamente Rumo o i paesi del Mezzalone.

strade Val di Non - val d'ultimo - Sara Filippi- ILOVEVALDINON

Da Merano si risale la Val d’Ultimo, prendendo poi la strada provinciale 86 che conduce in Val di Non, arrivando a Proveis e proseguendo per Rumo fino ad arrivare dopo Livo a ricongiungersi con la strada statale 42.

 

 

Credits: per l’immagine di copertina Valentina Martini, per la prima e la seconda immagine del testo I love Val di Non, per la quarta immagine del teso Margherita Giacomuzzi, per la quinta immagine del testo Caterina Zini, per la sesta immagine del testo sentres.com, per la settima immagine del testo Sara Filippi 

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...