Il galateo della montagna. 5 regole facili e felici

galateo della montagna

Camminare sui sentieri immersi nella natura non è solo un modo per fare movimento, ma anche per scoprire e riscoprire i valori belli della montagna. Non pensavi esistesse un galateo della montagna? Dai un’occhiata qui!

Chi ha avuto la fortuna di incontrare qualcuno che gli trasmettesse la sua forte passione per la montagna, sa di cosa stiamo parlando. Se poi quel qualcuno ce l’avete in famiglia e ci siete cresciuti, beh, allora siete doppiamente fortunati.

Certo però non è fondamentale essere nati tra i monti per capire il rispetto e l’amore che si possono nutrire per il mondo della montagna. Un mondo che non è solo sport estremi, sfide continue, gara a chi arriva più in alto, è invece e soprattutto scoperta delle cose semplici e della natura più bella e incontaminata.

Se condividete questa passione, date un’occhiata alle 5 regole del galateo della montagna che abbiamo raccolto e diteci nei commenti se ne abbiamo dimenticata qualcuna!

galateo della montagna

 

Dare la precedenza

Quando si cammina su sentieri stretti è buona regola quando si incontra qualcuno nel verso opposto, mettersi in disparte fuori dal sentiero e lasciar passare chi sta arrivando. Può essere chi sta scendendo a fermarsi, per dare la precedenza a chi sta salendo, più affaticato, ma può anche essere una buona scusa per chi sale per un momento di pausa in cui riprendere fiato. Sia in discesa che in salita se si cammina con un passo tranquillo è bene fare spazio, sempre mettendosi di lato sul sentiero, per lasciar passare chi va con un passo più veloce.

Offrire sempre un aiuto

In montagna si è sempre pronti ad offrire un aiuto a chi ne ha bisogno. Come dare la mano a chi si sente meno sicuro in un punto difficile del sentiero, aiutare qualcuno che ha perso il sentiero a leggere la cartina ed orientarsi, o alleggerire lo zaino di un amico che sta faticando in salita.

Condividere

Dopo la fatica della salita, tutto in montagna diventa più buono se condiviso. Un pezzo di cioccolato per tutti, una fetta di salame, un sorso d’acqua dalla borraccia e per i veri montanari, un goccio di buon vino rosso.

Avvertire di un pericolo

Se sul sentiero si incontra un pericolo, di qualsiasi genere, si avverte sempre e subito chi è nel proprio gruppo, ma anche chi si incrocia prima e dopo. Se per esempio, camminando per sbaglio si smuove una pietra che inizia a rotolare, si grida subito avvertendo del pericolo chi è sotto di noi. Lo stesso si fa se sono degli animali, come dei camosci, a smuovere delle pietre sopra al sentiero.

Scambiarsi un saluto

Un buongiorno, un sorriso, magari due chiacchiere sull’itinerario. Sì, chi segue il galateo della montagna parla anche con gli sconosciuti.

 

 

Nota bene

Ogni ambiente naturale va rispettato e preservato. Non si abbandonano rifiuti, non si disturbano gli animali e non si raccolgono fiori, piante o minerali. Segui questo decalogo per rispettare la natura.

 

Credits: per l’immagine di copertina (Monte Luco) Evy Lovat, per l’immagine nel testo Valentina Martini.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...