Come farti venire la voglia di guardare l’alba in montagna

alba-in-montagna

Se non ha mai pensato che guardare l’alba in montagna fosse un’esperienza da provare, ecco qui 4 buone ragioni che potrebbero farti cambiare idea e partire alla conquista di una vetta alle prime luci dell’alba.

Albe e tramonti sono sempre momenti speciali, si legano a ricordi, a persone che amiamo, a luoghi in cui abbiamo viaggiato. Se siete un po’ vittime del loro fascino romantico, allora partire presto al mattino e salire in quota per guardare l’alba in montagna è davvero un’esperienza che dovreste provare.

alba in montagna

 

Perché la natura ti sorprende

Sentirsi come in cima al mondo, avere solo il cielo sopra di sé, guardare le montagne in lontananza, i colori del cielo, il sole che piano piano spunta da dietro le vette… è un’esperienza che toglie il fiato. Che sia una giornata limpida o che ci siano le nuvole a colorarsi di mille sfumature, lo spettacolo sarà sempre incredibilmente meraviglioso.

 

Perché se stai cercando te stesso forse puoi trovarne un pezzetto

Seduti in vetta, solo natura intorno, non c’è spazio per i soliti problemi quotidiani. Si è catturati completamente dall’inizio di un nuovo giorno, una cosa così semplice e ovvia e allo stesso tempo così stupefacente.

La montagna fa un po’ sempre questo effetto, ci si sente così piccoli quando si guarda il panorama da una cima e si torna giù liberati dai brutti pensieri e un po’ più convinti che le cose semplici siano davvero le più belle.

alba in montagna

 

Perché è maledettamente romantico

Se pensate che la cosa più romantica da fare in coppia sia guardare un tramonto in riva al mare, potreste ricredervi. Perché cosa può esserci di più romantico che essere in cima a una montagna, solo voi due, dopo aver condiviso la fatica della salita e guardare insieme l’attimo un po’ magico in cui il sole sta sorgendo?

Un momento da conquistare, compreso di bacio s’intende, e che per questo sarà ancora più romantico.

 

Perché sarà difficile dimenticarlo

Certo ci sarà più di una foto a ricordarvi “quella volta che siamo saliti lassù per guardare l’alba”, ma l’emozione sarà talmente grande che sarà difficile dimenticarsene. Potrebbe diventare una di quelle esperienze semplici, ma a cui ci si affeziona così tanto che entrerà a far parte della vostra lista di quei momenti unici, da cui sarà impossibile slegarsi.

alba in montagna

 

Consigli

Per vedere l’alba in montagna individuate per prima cosa l’orario esatto in cui sorgerà il sole quel giorno e poi calcolate quanto tempo ci vorrà per salire in vetta o in quota, a seconda dell’escursione che sceglierete.

Calcolate bene i tempi e per non rischiare di perdersi il momento il consiglio è di scegliere per prima una montagna o un punto panoramico che già conoscete molto bene.

Se invece avete previsto di passare una notte in rifugio siete avvantaggiati perché già in quota, basterà quindi puntare la sveglia poco prima del sorgere del sole.

La cima di una montagna è di certo una meta privilegiata, ma sarà spettacolare anche vedere l’alba da un punto in quota che abbia una bella visuale panoramica verso est.
Per qualche idea sulla meta da scegliere: cime panoramiche in Val di Non.

Se camminate quando è ancora molto buio, portate con voi una torcia (meglio quella frontale) e fate molta attenzione sul sentiero.

 

 

Credits: per l’immagine di copertina (Rifugio G. Biasi) Valentina Martini, per la prima e la seconda immagine del testo Elisa Battocletti, per la terza immagine del testo Vincenzo Callovini.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...