La Ciaspolada. 3 passi per imparare a conoscerla

La Ciaspolada non è solo una competizione sportiva, ma una delle più grandi e storiche manifestazioni della Val di Non. Che vogliate partecipare o semplicemente soddisfare la vostra curiosità, ecco alcune cose da sapere sul primo appuntamento del 2017 che proprio non potete perdere.

 

44 anni di Ciaspolada

Una manifestazione che giunge quest’anno alla sua 44esima edizione, un impegno che prosegue negli anni con un successo sempre crescente. L’idea di utilizzare le racchette da neve in una versione del tutto nuova, viene nel 1972 ad Alessandro Bertagnolli, allora direttore dell’APT della Val di Non. Le ciaspole venivano usate dagli abitanti del paese di Tret in Alta Val di Non per attraversare i boschi innevati senza sprofondare nella neve, Bertagnolli osservandoli pensò che si potessero usare in una gara come divertimento.

ciaspolada-storia-valdinon

Così nel gennaio del 1973 Bertagnolli insieme ad alcuni collaboratori della Società Podistica Novella, organizzano la prima Ciaspolada in Val di Non, con appena 18 concorrenti e neppure abbastanza ciaspole per tutti. Da quella prima edizione, la Ciaspolada è cresciuta fino a diventare verso la metà degli anni ’90 una delle principali manifestazioni sportive di tutto il Trentino, e oggi riferimento in Italia.

Si contano partecipanti da tutta Italia e da più di 20 paesi nel mondo, con un record di quasi 7000 concorrenti. Un successo che si ripete ogni anno, e l’edizione del 2017 avrà un significato ancora più particolare, in ricordo del fondatore Alessandro Bertagnolli recentemente scomparso.

 

6 gennaio, si ciaspola!

Ciaspole ai piedi, siete pronti? L’appuntamento è per il 6 gennaio alle ore 10.30 a Fondo in Alta Val di Non, ed è un appuntamento davvero per tutti. La Ciaspolada infatti prevede due sezioni, una gara di tipo agonistico riservata agli atleti e una invece dedicata a chiunque abbia voglia di passare una giornata di divertimento, naturalmente ciaspole ai piedi.

Il percorso della gara può variare di anno in anno a seconda dell’innevamento, viene quindi deciso e comunicato proprio nei giorni precedenti la manifestazione. Si tratta comunque di un percorso di circa 7 km di lunghezza con dislivello minimo. Per partecipare è possibile iscriversi direttamente online al sito ciaspolada.it oppure scaricare il modulo da compilare. Il termine ultimo per l’iscrizione è il 5 gennaio alle ore 18.

ciaspolada-val-di-non

 

Non solo ciaspole

Ma c’è di più, l’organizzazione di una manifestazione così importante coinvolge diverse realtà del territorio della Val di Non, vengono quindi proposte attività ed eventi collaterali proprio nei giorni seguenti la Ciaspolada.

Da un concerto corale di solidarietà per raccogliere offerte per le zone terremotate, alla presenza di imprese artigiane e studenti al Palanaunia per presentare il territorio trentino, fino ad una serata di festa con il Ciaspolfest organizzato dalla pro loco di Cavareno.

Potete trovare tutte le informazioni sulla manifestazione, sulle modalità di partecipazione e sugli altri eventi al sito ufficiale ciaspolada.it 

 

 

Credits: per l’immagine di copertina e le immagini del testo ciaspolada.it

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...