Come fare foto alla neve e non essere banali

C’è aria di neve! Bastano pochi centimetri di bianco per trasformare il paesaggio, e subito ci prende un’irrefrenabile voglia di girare per tutta la Val di Non sotto la neve e fare tante foto imbiancate. Se è la stessa smania che si impadronisce di voi, ecco alcuni spunti per rendere le vostre foto di neve davvero speciali.

Giocare con la profondità

Il bianco che domina tende a rendere uniforme il paesaggio e spesso la foto risulta piatta. Per dare profondità allo scatto potete scegliere un soggetto che dia una prospettiva profonda, come una strada, una ferrovia, o un filare in un campo. Quando la nevicata è abbondante e c’è molta nebbia gli elementi lontani saranno offuscati, questo può aiutare a dare profondità in una foto con un soggetto nitido in primo piano.

foto-neve-Francesca Dusini-ilovevaldinon

neve-foto-malga cloz-alessio pellegrini

 

Un punto di colore

Nel bianco che impera, se volete rendere originale lo scatto potete scegliere di spezzare la foto inserendo un forte punto di colore: un qualsiasi oggetto, una persona con vestiti molto colorati, o un’auto. Per rendere forte il contrasto i migliori sono il rosso, il giallo, il blu, meglio ancora se in versione fluo.

tovel-alberto concini-neve-foto

 

Animali, soggetti speciali

Se quando nevica il contesto è speciale, scegliere il soggetto giusto può rendere le vostre foto davvero perfette. E in questo senso gli animali sono i migliori modelli. Se siete così fortunati da immortalare un capriolo o una volpe in un paesaggio bianco il risultato sarà incredibile, ma lo sarà anche fotografare il vostro cane che si butta e si rotola nella neve o il vostro gatto che con eleganza mostra la sua indifferenza a tutto quel bianco.

neve-foto-elisa Battocletti

neve-foto-giulia graiff

neve-foto-gatto-alberto concini

 

Un mondo in bianco e nero

Durante una nevicata il paesaggio che conosciamo si trasforma, il bianco sovrasta ogni cosa e soprattutto in montagna si ha quasi l’impressione di vedere il mondo in bianco e nero. Questo effetto permette di fare delle fotografie davvero interessanti, giocando sul contrasto della neve con gli elementi naturali che ricopre, come l’effetto di una texture che si può ottenere fotografando un fitto bosco innevato.

neve-foto-monteluco-elisa battocletti

neve-foto-maddalene-giulia-graiff-compressor

foto-neve-ylenia abram

 

Dopo la neve

E quando smette di nevicare, le nuvole si aprono, torna il sole e il cielo è di quel blu così intenso, quello è il momento perfetto per fare foto davvero spettacolari. Lo scatto sarà luminoso, nitido e il bianco in contrasto con l’azzurro del cielo renderà l’immagine bellissima. Se nevica di notte e il giorno dopo è previsto bel tempo, allora è il caso di mettere la sveglia all’alba e uscire presto per fare foto alla neve prima che qualcuno la calpesti e vi rovini lo scatto.

neve-tovel-alberto-concini-compressor

neve-foto-alberto concini

 

Nota bene

Prima di avventurarsi in montagna, soprattutto durante o dopo una nevicata, è bene informarsi su dove si sta andando, indossare un abbigliamento adeguato e delle scarpe adatte a camminare nella neve. Se uscite a fare fotografie da soli, prima informate sempre qualcuno sul luogo in cui avete intenzione di andare.

 

Credits: per l’immagine di copertina, la seconda, la sesta, e le ultime due immagini nel testo Alberto Concini, per la prima immagine Francesca Dusini, per la seconda immagine Alessio Pellegrini, per la quarta e settima immagine Elisa Battocletti, per la quinta e ottava immagine Giulia Graiff, per la nona immagine Ylenia Abram.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...