Al lago di Tret, la camminata che ti farà innamorare

Il lago di Tret è uno di quei posti da dove non si vorrebbe più andare via. Un piccolo lago tra i boschi in Alta Val di Non dove si arriva solo a piedi facendo una bellissima camminata. Se stai pensando alla tua prossima uscita in montagna, metti in lista l’escursione al lago di Tret, tornerai a casa felice!

lago di tret in estate

Un piccolo specchio d’acqua circondato dal bosco, l’aria fresca di montagna, i fiori che sbocciano e colorano i prati. Questa è l’estate al lago di Tret (chiamato anche lago di Santa Maria e Felixer Weiher in tedesco), un luogo dove rigenerarsi lontano da tutto e di cui sarà facilissimo innamorarsi. Questo piccolo lago si trova in Alta Val di Non a circa 1600 metri di altitudine, nel comune di San Felice, proprio al confine tra le due province di Trento e Bolzano.

Qui si arriva solo a piedi, facendo una bella camminata da Tret, non troppo lunga ma si supera comunque un po’ di dislivello in salita (circa 300 m), quindi non è una passeggiata pianeggiante. Arrivati al lago si può fare il bagno, sdraiarsi al sole, fare un picnic, percorrere la bella passeggiata che ne fa tutto il giro, ma anche andare a mangiare in malga (ce n’è due poco distanti dal lago). Insomma, se non ci siete mai stati è la prossima gita da fare!

Se vuoi sapere qualcosa in più sul lago, vai qui.

lago di tret in estate

Il percorso dalle Plaze di Tret al lago di Tret

Per imboccare il sentiero che porta al lago, bisogna arrivare fino alla frazione di Tret, che si trova sulla strada per il Passo Palade dopo Fondo. Non si scende in paese ma dalla strada principale si prende il bivio a destra con l’indicazione “lago di Tret”. Dopo pochi minuti si arriva con la macchina in località Plaze di Tret (dove si trova l’albergo Scoiattolo) e qui si può parcheggiare.

GUARDA SU GOOGLE MAPS DOV’È LA PARTENZA DEL SENTIERO A TRET

Questo è il punto di partenza della nostra escursione, da qui infatti si imbocca il percorso che porta al lago. Il sentiero è una comoda pista poderale che sale nel bosco. Il percorso non è pianeggiante, il primo tratto è leggermente più ripido, poi si continua a salire costantemente ma in modo più dolce, e senza quasi accorgersene si supera il dislivello che ci separa dalla meta.

Quando la strada farà i primi tornanti troverete anche un sentiero che li “taglia”, potete imboccarlo se volete accorciare il percorso, che però sarà ovviamente anche più faticoso.

escursione al lago di tret

La camminata si fa in circa un’oretta, diciamo un’ora abbondante per chi la prende con calma o magari è con i bambini, con cui si sa ogni scusa è buona per fare una sosta e scoprire qualche meraviglia del bosco. Quasi tutto il percorso è all’ombra di un bel bosco, sopratutto la parte iniziale che è anche quella leggermente più faticosa, quindi anche nelle calde giornate estive gli alberi saranno i vostri alleati!

Salendo di quota, il bosco si dirada e si vedono le prime radure verdi, quando vi troverete a camminare tra alte staccionate in legno, sapete che siete quasi arrivati!

lago di tret-val di non

 

Cosa fare una volta arrivati al lago di Tret

Ed eccolo lì, finalmente si intravede il lago di Tret! La salita è finita, ora dovete solo scegliere come godervi la giornata. Potete decidere subito di seguire il sentiero che fa il giro del lago, cercando il posto adatto per sistemarvi e fare un picnic, o magari andare al pontile di legno e da lì fare un bel tuffo!

All’inizio dell’estate troverete tantissimi fiori che colorano i prati attorno al lago, distese di botton d’oro, ma anche genziane e anemoni. Se fate la vostra passeggiata in autunno, i colori dei larici che si specchiano nel lago sono uno spettacolo che vi incanterà.

Se invece volete andare a mangiare in malga, girate subito a sinistra costeggiando il lago e troverete le indicazioni per la Malga San Felice oppure per il rifugio Waldruhe, a pochi minuti a piedi. Insomma avete anche la scelta, meglio di così! Se avete programmato di mangiare in rifugio, sopratutto nei periodi più turistici, chiamate sempre almeno il giorno prima per essere sicuri sia aperto, per prenotare e non avere brutte sorprese.

La camminata si può fare anche con il passeggino da trekking, seguendo la strada sterrata. Guarda qui trovi il racconto in passeggino di BabyTrekking.

fioritura dei botton d oro al lago di tret

Caratteristiche del percorso da Tret

  • Partenza: parcheggio delle Plaze di Tret
  • Arrivo: lago di Tret – Felixer Weiher
  • Lunghezza: 1,9 km circa (andata)
  • Dislivello: 285 m circa in salita (andata)
  • Tempi: 1 ora – 1 ora e 15 min per l’andata (i tempi possono variare a seconda del passo e delle soste)
  • Sentiero: 512
  • Il percorso si può fare anche con il passeggino da trekking o in mountain bike.

Variante partendo da San Felice

Se hai già fatto la camminata da Tret, puoi provare la variante che sale al lago da San Felice. Percorrendo la strada delle Palade, superi Tret, e troverai un altro bivio sulla destra sempre con l’indicazione per il lago. Anche qui segui la strada per qualche minuto e arrivi ad un parcheggio. Lì imbocchi il sentiero con queste caratteristiche:

  • Partenza: parcheggio di Senale
  • Arrivo: lago di Tret – Felixer Weiher
  • Lunghezza: 1,7 km circa (andata)
  • Dislivello: 215 m circa in salita (andata)
  • Tempi: 50 min – 1 ora per l’andata (i tempi possono variare a seconda del passo e delle soste)
  • Sentiero: 9

lago di tret in estate

 

Consigli

Se non conosci la zona studia il percorso su una cartina prima di intraprendere l’escursione e portala con te durante l’escursione.

Informati sulle condizioni meteo prima di partire per la tua escursione.

Porta nello zaino una giacca a vento, una borraccia d’acqua e un cambio lungo, se l’abbigliamento che indossi è estivo. 

Rimani sempre sui sentieri segnalati, non allontanarti dal sentiero battuto.

Non disturbare gli animali che incontri e non raccogliere fiori e piante.

 

 

Credits: per l’immagine di copertina e l’ultima nel posto Stefanie Weiss, per la prima e quinta immagine nel testo Elisa Battocletti, per la seconda Denise Ferrari, per la terza Martina Abram, per la quarta Rita Agostini.

 

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...