Passeggiata alla Gola di Lana – Gaulschlucht, avventura e meraviglia

5/5 (3 voti)

Siamo state a fare un giro a Lana e siamo andate alla scoperta della passeggiata nella Gola di Lana, la Gaulshlucht, una camminata breve con tanta meraviglia.

Gaulschlucht gola di lana

Avvertenza sul percorso originale della passeggiata

Prima di tutto, è importante dirvi che la passeggiata che abbiamo fatto non è completa perché a un certo punto del percorso c’è un’interruzione dovuta a ragioni di sicurezza. Non è dato sapere al momento quando sarà riaperto, ma possiamo assicurarvi che anche il solo tratto che è possibile percorrere è davvero una bellezza.

L’atmosfera del sentiero del bosco è suggestiva, romantica e avventurosa allo stesso tempo, il percorso su passerelle e ponti è un incanto e tocca facilmente la fantasia di grandi e piccini.

Volendo allungare la camminata, è possibile seguire il percorso che dall’inizio della gola sale al castello Braunsberg, da cui si può godere di una bella vista sulla cittadina.

Gaulschlucht

La passeggiata della Gola – Gaulschlucht da Lana paese

Il percorso nella Gola di Lana è facile e molto piacevole, per tutto il tratto che abbiamo percorso possiamo definirlo adatto a tutti.

La passeggiata, qui sulla mappa, si imbocca a Lana in corrispondenza del ponte stradale che attraversa il torrente Valsura che scende dalla Val d’Ultimo. Camminando verso la gola sulla destra del torrente, si passa in un bel parco lasciandosi alle spalle la cittadina. Troverete qui l’indicazione “Gola di Lana”.

Si può fare questo primo tratto anche sulla sinistra del torrente, dopo poco troverete un bel ponte di legno coperto che si ricongiunge al percorso principale (qui però mancano le indicazioni).

Gaulschlucht gola di lana

Dal parco, sempre seguendo la strada sulla destra del torrente, in questo tratto ampia e comoda, si arriva in pochi minuti alla località Prato della Gola, dove nella bella stagione si svolgono eventi, feste, concerti, e in inverno c’è una pista di pattinaggio. Qui c’è anche l’indicazione del sentiero che sale al castello Braunsberg (potete aggiungere questo tratto alla camminata, se volete salire a un bel punto panoramico).

Superato il bivio, eccoci all’imbocco della gola e del bosco, il percorso inizia in modo estremamente scenografico con una piccola galleria che attraversa la roccia.

Prosegue poi su una stradella sterrata che passa davanti a un edificio, probabilmente un’ex centrale elettrica, oggi parzialmente adibita a casa, costruita in un posto davvero unico che non mancherà di stupirvi. Poco dopo un ponticello e una piccola cascata piena e furiosa sono l’ingresso del percorso su passerelle che si inoltra nel bosco.

passeggiata gola di lana
gola di lana

Le passerelle sono fisse e piuttosto ampie, sono ancorate alla roccia e si affacciano sul torrente che scorre poco sotto.

Non c’è in questo caso un problema di altezza perché il percorso non è assolutamente sospeso ad altezze importanti. Le passerelle hanno il piano calpestabile in legno così i vostri amici a 4 zampe non avranno il problema di vedere il il vuoto.

Il sentiero si alterna tra parti su passerelle a parti di sentiero nel bosco, con qualche area di sosta con tavolo e panche, una pausa piacevole all’ombra e lungo il rio Valsura che scorre alla base della gola.

Proseguendo si incontrano due ponti che permettono di passare da una parte all’altra del torrente. I ponti sono ancorati alle rocce, sono piuttosto fermi ma camminandoci si percepisce il movimento e se si saltella sopra, come abbiamo visto fare a dei bambini entusiasti, si percepisce un po’ più di dondolio.

Anche in questo caso comunque i ponti sono a un’altezza davvero esigua e difficilmente creeranno un problema a chi ha questa sensibilità.

ponte sospeso gola di lana

Dopo il secondo ponte, il percorso continua di poco e si interrompe prima di un altro passaggio dentro la roccia, chiuso da un cancello.

Da qui dunque si torna indietro ripercorrendo lo stesso tragitto a ritroso, magari facendo qualche pausa su una delle panchine lungo il percorso, giusto per godersi il profumo del bosco, il rumore dell’acqua che scorre e del vento tra le piante.

Gaulschlucht gola di lana

Consigli e informazioni

La passeggiata della gola di Lana, nel tratto che qui descriviamo, è una passeggiata facile e adatta a tutti, abbiamo incontrati anziani, bambini, famiglie con il passeggino e un gruppo di giovanissimi che facevano un picnic a un tavolo in una radura. Però è anche un percorso nel bosco e in una gola ed è necessario stare attenti e tenere comportamenti responsabili.

La passeggiata è lunga circa 1 km, se camminate con passo normale facendo qualche pausa, contate almeno un’ora per godervi la camminata andata e ritorno.

Gaulschlucht gola di lana

Noi siamo state in un giorno molto caldo e il percorso era piacevole e la temperatura meno intensa, anche grazie all’ombra e alle rocce, quindi, se non è un giorno caldo di piena estate è una buona idea avere con se una maglia per coprirsi.

Il percorso si fa bene in passeggino, ci può essere qualche minimo passaggio nel sentiero del bosco con dei sassi o radici, ma si tratta davvero di cosa di poco conto, facilmente superabile.

All’imbocco del sentiero nel bosco si trovano indicazioni di attenzione e avvertenze che specificano che la passeggiata non è percorribile con particolari condizioni atmosferiche, come forti precipitazioni, e in inverno. Non è possibile fare il percorso in bicicletta né bagnarsi nel torrente, per il pericolo di ondate improvvise (per la presenza di bacini artificiali a monte, in Val d’Ultimo).

Gaulschlucht gola di lana

Come arrivare alla passeggiata della Gola di Lana – Gaulschlucht

Per arrivare a Lana dalla Val di Non è sufficiente seguire le indicazioni per il Passo Palade e seguire la strada che dal passo porta direttamente a Lana.

Arrivando da Trento o da Bolzano, seguire le indicazioni per Merano. All’altezza di Sinigo, svoltare a sinistra verso Lana.

La passeggiata si imbocca in corrispondenza del ponte sul rio Valsura a Lana di Sopra. Si può risalire questo primo tratto del torrente lungo entrambe le sponde, i due percorsi si ricongiungono all’altezza della località Prato della Gola, prima di imboccare il sentiero che si insinua nella Gola (il torrente si attraversa anche a questa altezza su un ponte di legno coperto).

ponte lana

Ti consigliamo un’altra bella passeggiata in zona: Sentiero dell’acqua di Lagundo

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...