Lez di Dambel. Una passeggiata sulle tracce dell’acqua sotterranea

Inaugurato nel giugno del 2016, il percorso del Lez di Dambel in Val di Non è una bella passeggiata in piano che ripercorre il tracciato dell’acquedotto di Dambel fino a Fondo. Un itinerario assolutamente da provare, a piedi o in mountain bike.

Il sentiero del Lez di Dambel, recentemente ripristinato, collega Dambel a Fondo nell’Alta Val di Non seguendo il tracciato dell’acquedotto irriguo consorziale, costruito nel 1804. Infatti in noneso con lez o lec si indica un fosso, come quelli nei prati, o un piccolo canale creato per trasportare l’acqua, di solito a scopo irriguo. Se ne possono trovare diversi in Val di Non, alcuni molto suggestivi scavati interamente nella roccia, altri in disuso, altri ancora ancora attivi dove l’acqua scorre in condotte interrate.

In molti casi, come in questo del Lez di Dambel, si è pensato di sfruttare questi tracciati per creare dei sentieri che costeggiano il fosso dove scorre l’acqua o il percorso della condotta interrata. La loro particolarità è che sono tutti percorsi completamente in piano, e quindi perfetti se siete in cerca di passeggiate con poco dislivello.

 

Lez di Dambel: il percorso

Questa del Lez di Dambel è stata per noi una bella scoperta, grazie alla segnalazione di un nostro lettore. Un itinerario quindi che consigliamo a chi vuole fare una piacevole passeggiata pianeggiante per esplorare questa parte dell’Alta Val di Non in ogni stagione.

La passeggiata è un alternarsi di passaggi nel bosco, tra verdi prati con un bellissimo panorama, per poi passare su piccoli ponti, e per chi vuole prendersela con calma ci sono delle suggestive sedute ricavate in tronchi di larice dove fare una breve sosta.

lez di dambel-val di non- davide pedrotti

Il sentiero si imbocca sulla strada asfaltata che collega Dambel a Seio, in corrispondenza del tornante poco fuori dal centro di Dambel (dopo poco più di 1 km) dove troverete le indicazioni. Il percorso di andata fino a Fondo è lungo circa 6,3 km con un dislivello minimo, quindi in base alla vostra andatura si percorre in circa 1 ora e mezza/2 ore.

Al ritorno potete percorrere lo stesso sentiero dell’andata, oppure una volta arrivati a Fondo, risalire ai Pradiei percorrere la passeggiata fino a Seio, e da lì prendere la vecchia strada poderale che vi riporterà a Dambel.

Il sentiero è interamente percorribile anche in mountain bike.

 

Nota bene

Per ogni escursione anche a quote basse si consigliano scarpe comode e adatte a camminare sui sentieri e nei boschi. È consigliato portare sempre con sé dei vestiti più pesanti e una k-way, in caso di maltempo, e una borraccia d’acqua.

La natura è di tutti: per questo motivo, e perché è bellissima, va curata e rispettata. Durante le tue passeggiate e nelle tue escursioni non abbandonare rifiuti, non raccogliere fiori e piante e non fare niente che possa disturbare gli animali. Rispetta l’ambiente naturale e proteggilo, in modo che altri possano goderne dopo di te.

Segui questo decalogo per rispettare la natura.

 

Credits: per l’immagine di copertina e l’immagine nel testo Davide Pedrotti.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...