• Cibo

Come fare un vin brulé che ti rimette al mondo

vin brule-ricetta-ilovevaldinon
Come fare un vin brulé che ti rimette al mondo
5 (100%) 11 votes

Non si può dire inverno in montagna… se non si è bevuto almeno un buon vin brulé! Sì perché non c’è niente di meglio dopo una giornata fredda sulla neve, che scaldarsi tenendo tra le mani una tazza fumante di vino caldo. E se volete proporlo ai vostri amici, ecco qui la nostra ricetta per preparare il vin brulé più buono che ci sia!

vin brulé

Il vin brûlé (in francese, letteralmente, “vino bruciato”) è uno dei rimedi preferiti per combattere il freddo dell’inverno in montagna (si contende il primato col grappino e col génépy caldo!). In ogni casa la ricetta è un po’ diversa, ma in comune c’è l’abitudine di berlo ben caldo per scaldarsi nelle giornate invernali.

Solo tenere il bicchiere caldo tra le mani e sentire il profumo delle spezie, rimette al mondo!

 

Il segreto per preparare un perfetto vin brulé

Il segreto di un buon vin brulé sta tutto nell’equilibrio di sapori e nella qualità degli ingredienti.

Le spezie devono dare carattere alla preparazione, non non rendere il sapore del vin brulé troppo forte e quindi stucchevole. Il sapore del vino si deve sentire, ammorbidito dall’aroma degli agrumi e delle spezie.

La scelta degli ingredienti è molto importante. Non scegliete un vino di bassa qualità, questo non renderà onore al vostro vin brulé. Preferite un vino rosso corposo, di buona qualità. Meglio scegliere agrumi biologici (dato che se ne userà solo la scorza) e non usare spezie troppo “vecchie” che possono aver perso il loro aroma.

vin brulé-ricetta

 

Come fare il vin brulé

Per preparare il vin brulé vi serviranno: vino, zucchero, spezie e agrumi. Le spezie da usare per la preparazione possono variare da ricetta a ricetta, a seconda della zona e dei gusti di ognuno.

Gli aromi che si possono considerare “di base” sono: scorza d’arancia, chiodi di garofano e cannella. A questi potete aggiungere a piacere moltissimi sapori per dare carattere al vostro vin brulé e renderlo unico. Tante varianti da provare, ecco la nostra!

vin brulé-spezie

 

Ingredienti

  • 1 litro di vino rosso corposo
  • 100 g di zucchero
  • scorza di un’arancia
  • scorza di un limone
  • 2 stecche di cannella
  • 5-8 chiodi di garofano
  • 5-10 bacche di ginepro
  • 2 anice stellato
  • noce moscata a piacere
  • zenzero a piacere

Guarda il video della ricetta!

 

Procedimento

Fare il vin brulé è molto semplice e veloce. Prima di tutto preparate tutti gli aromi e le spezie che serviranno per dare sapore al vino caldo. Quindi con uno pelapatate preparate la scorza d’arancia e di limone, facendo attenzione ad evitare la parte bianca che darebbe un gusto amaro alla preparazione.

Scegliete una pentola media in acciaio, con i bordi non troppo alti (evitate pentole antiaderenti). Versate nella pentola lo zucchero (la dose di zucchero può variare a seconda dei vostri gusti), le scorze d’arancia e di limone, aggiungete le stecche di cannella, i chiodi di garofano, l’anice stellato e le bacche di ginepro. Grattugiate quindi un po’ di noce moscata e di zenzero, secondo i vostri gusti.

vin brulé-ricetta

Versate tutto il vino e mettete la pentola sul fuoco. Scaldate il vino a fuoco basso fino ad ebollizione, mescolando con un cucchiaio. Fate sobbollire il vino per circa 10 minuti a fiamma dolce, continuando a mescolare per fare in modo che lo zucchero si sciolga completamente.

E ci siamo, il vin brulé è pronto!

Prima di servirlo potete filtrare il vino con un colino a maglia fine. Se preferite invece che le spezie rimangano nel vino, potete servirlo direttamente. La cosa importante è servire il vin brulé ben caldo.

Potete decorare il bicchiere con stecche di cannella, una fetta d’arancia e l’anice stellato.

Cin cin!

Consigli

Attenzione a non far bollire il composto, tenete sempre la fiamma molto bassa.

Per servire il vin brulé utilizzate bicchieri di vino temperato o delle classiche tazze di latta o di ceramica, che resistano al calore. I normali bicchieri di vetro potrebbero infatti rompersi se il vino è molto caldo.

Se volete sbizzarrirvi con le spezie, potete usare anche cardamomo, peperoncino, ma anche aggiungere delle mele al vostro vin brulé, per una versione più originale e in tema con la Val di Non!

 

 

Credits: per tutte le immagini I Love Val di Non

 

 

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...