Come mi vesto per andare in montagna? Le dritte da seguire

Se amate l’idea di andar per monti ma siete camminatori alle prime armi, vi sarà capitato più di una volta di chiedervi “Ma come mi vesto per andare in montagna?”. Si sente spesso parlare di abbigliamento adeguato, ma se non sapete bene cosa voglia dire, date un’occhiata a queste semplici dritte su come vestirsi per andare in montagna.

abbigliamento adeguato in montagna

Dovete prima di tutto chiedervi, ma adeguato a cosa? Il tipo di scarpe, abbigliamento, lo zaino, e quel che ci va nello zaino, dipende ovviamente da che tipo di escursione volete intraprendere e in quale periodo dell’anno. Bisogna evitare le esagerazioni, quindi non vestirsi come se si scalasse l’Everest per una semplice passeggiata, ma nemmeno andare su un ghiacciaio in pantaloncini e scarpe da ginnastica, perché ‘tanto fa caldo e almeno mi abbronzo’.

Se siete in Val di Non e volete godervi l’estate approfittando per provare nuovi itinerari e rigenerarvi in montagna, prima di decidere vestiti e scarpe leggete i nostri consigli.

 

Che scarpe mi metto?

Scarpe da ginnastica, scarpa bassa da trekking, scarponi di tutti i tipi, la scelta è vasta e per scegliere la scarpa giusta bisogna saper valutare la propria dimestichezza con i vari tipi di sentiero e di percorso, e ovviamente che tipo di escursione si vuole intraprendere, passando da una passeggiata semplice ad un itinerario alpinistico. Il consiglio è scegliere una calzatura che vi fa sentire comodi e sicuri, può sempre capitare di scivolare su un sentiero, ma dovete poter camminare con sicurezza.

Si può quindi scegliere il classico scarpone che è un po’ un evergreen, e con cui si è certi di andare sul sicuro. Lo scarpone protegge la caviglia, ha un’ottima suola ed è di solito impermeabile e quindi vi permetterà di attraversare tranquillamente ruscelli e torrenti. C’è chi preferisce invece le scarpe da trekking, più leggere e meno ingombranti, ma che lasciano libera la caviglia quindi da valutare attentamente a seconda del proprio allenamento e del tipo di sentiero.

In ogni caso, in montagna è sempre bene indossare scarpe chiuse con una buona suola, quindi niente sandali, evitate assolutamente le scarpe con la suola liscia e ovviamente niente ballerine o tacchi!

come mi vesto per andare in montagna

 

Come mi vesto per andare in montagna?

Pantaloncini sì o no? Ovviamente dipende, i pantaloncini o i pantaloni a tre quarti possono andar bene nella stagione calda, se parliamo di passeggiate e itinerari molto semplici e preferibilmente non nel bosco. Altrimenti sarebbe sempre meglio indossare pantaloni lunghi, leggeri e comodi, per evitare di graffiarsi e di essere una preda facile di insetti, zecche o delle famigerate ortiche.

Se siete in montagna per qualche settimana, non è certo necessario comprarsi tutto il completo per vestirsi da capo a piedi con tessuti sportivi, traspiranti, impermeabili, antivento, che di solito a prescindere dalla marca non vi costeranno poco. Vale la pena investire in qualche buon capo sportivo, pantaloni e maglietta, o una buona giacca a vento, se in montagna non ci andate solo una volta l’anno.

Altrimenti, nella bella stagione, sono sufficienti pantaloni lunghi o corti sportivi e comodi, non un paio di jeans per capirsi, e una semplice maglietta. Canotte e top meglio di no, per proteggersi da scottature e per evitare che le spalline dello zaino irritino la pelle. Indossate sempre qualcosa che vi protegga la testa dal sole, come un cappello o una bandana.

come mi vesto per andare in montagna

 

Quali vestiti mi porto dietro?

Bisogna sempre avere nello zaino una k-way, una mantellina o una giacca leggera in caso di pioggia, anche se andate a fare una semplice passeggiata. Se invece siete partiti per un’intera giornata in montagna, il consiglio è di portarsi sempre dietro qualcosa di più pesante nel caso arrivi brutto tempo o ci sia vento freddo, anche nelle belle giornate estive perché in montagna non si è mai troppo prudenti. Quindi un maglioncino sportivo o meglio un pile, caldo e più leggero da portare, pantaloni lunghi se non li avete indosso e sempre una giacca a vento. È buona regola avere sempre un ricambio, per potersi almeno cambiare la maglietta e i calzini dopo aver sudato in salita.

Se arrivati a destinazione volete stare comodi e magari prendere il sole, allora se il vostro zaino non è troppo pesante, portate con voi un paio di scarpe leggere, anche un paio di sandali per far respirare il piede dopo esser stato intrappolato nello scarpone, e pantaloncini e canotta se le giornate sono calde e soleggiate. In ogni caso una volta arrivati in vetta, il consiglio è di liberare il piede e farlo rinfrescare nell’erba morbida o nelle acque gelide di un lago o di un torrente.

E ricordatevi che in montagna il sole picchia, quindi non dimenticate la crema solare!

come mi vesto per andare in montagna

 

 

Credits: per l’immagine di copertina e la prima immagine del testo Alberto Concini, per la seconda immagine del testo Elena Endrizzi, per la terza e quarta immagine del testo Patrizia Atzei.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...