3 cose da fare in Val d’Ultimo. Scopri una valle incantevole

val d'ultimo

Se state programmando la vostra prossima gita la Val d’Ultimo in Alto Adige potrebbe essere la meta perfetta. E per sfruttare al meglio la giornata, ecco qualche dritta su cosa fare.

val d'ultimo

Eh sì, per scoprire un posto e innamorarsene può bastare anche un giorno e dopo essere stati in Val d’Ultimo, in tedesco Ultental, sarete di certo d’accordo. I paesaggi di questa piccola valle dell’Alto Adige tra boschi, pascoli e masi in legno vi conquisteranno a prima vista.

La Val d’Ultimo si trova proprio al confine nord della Val di Non e in circa un’ora di macchina vi ritroverete a respirare l’atmosfera caratteristica dei piccoli paesi altoatesini.

val d'ultimo

In estate la valle è un piccolo paradiso per chi ama la montagna, il trekking, per chi vuole fare piccole passeggiate e, perché no, anche assaggiare qualcosa di buono. Tra le tante cose da fare, vi consigliamo quelle che secondo noi non dovreste proprio perdervi.

 

Lago di Fontana Bianca

Fontana Bianca, in tedesco Weißbrunnsee, è la meta perfetta sia che abbiate in programma un’escursione in montagna, sia che vogliate rilassarvi e fare un picnic sulle sponde del lago. Per arrivarci si deve risalire tutta la Val d’Ultimo, proprio fino alla fine della strada carrabile.

Si supera Santa Gertrude – St. Gertraud, l’ultimo paese della valle, e si prosegue per la stretta strada asfaltata che con qualche tornante sale fino al lago.

val d'ultimo fontana bianca

Arrivati a Fontana Bianca a circa 1870 metri di altitudine, sarete completamente immersi tra le montagne. Qui potrete trovarvi un posticino in riva al lago per passare qualche ora in tranquillità, prendere il sole o mangiare qualcosa e fare poi una passeggiata attorno al lago.

Tra gli alberi vicino al torrente ci sono anche alcune comode sdraio in legno, assolutamente da provare e da cui non vorrete più alzarvi! Poco prima del parcheggio vicino al lago trovate anche un bar-ristorante.

val d'ultimo fontana bianca

Se la vostra idea è invece di fare una camminata con pranzo in malga, si può partire dal lago e seguendo la strada sterrata che lo costeggia, salire fino alla Malga Fiecht (2034 m). Il percorso è facile e si fa in circa 45 minuti superando poco più di 150 metri di dislivello.

Dal lago poi partono molti percorsi di trekking tutti nel Parco Naturale dello Stelvio. Si può arrivare fino al Rifugio Canziani e al vicino Lago Verde, e dal rifugio salire a Cima Sternai (su sentiero alpinistico, con tratto su ghiacciaio).

val d'ultimo

Nota bene
La strada che da Santa Gertrude sale a Fontana Bianca è in alcuni tratti molto stretta, da percorrere con attenzione e prudenza soprattutto quando si incontrano auto nel verso opposto. Se si preferisce lasciare la macchina a Santa Gertrude c’è un servizio di navetta che porta fino al lago.

 

Larici millenari

Per spiriti curiosi, i larici millenari di Santa Gertrude sono una tappa obbligata se siete in Val d’Ultimo. Sul pendio al limite del bosco sopra ai masi Außerlahn a 1430 metri di altitudine, si trovano questi imponenti larici considerati le conifere più antiche d’Europa. Nel 1930 uno fu abbattuto e si contarono più di 2000 anelli di accrescimento, l’albero era quindi nato più di 2000 anni prima!

val d'ultimo larici secolari

Oggi i sopravvissuti sono tre e ognuno ha qualcosa di particolare. La punta di quello più alto, 36,5 metri, è stata colpita e seccata da un fulmine, ma l’albero ha resistito e nella parte bassa ha ancora una bella chioma.

A pochi metri c’è il larice con la circonferenza più grande, 8,34 metri, con una corteccia spessa e radici enormi che spuntano dal terreno.

val d'ultimo larici secolari

Seguendo il sentiero che sale fino a un piccolo spiazzo erboso si arriva all’ultimo larice, che di certo piacerà ai bambini. Da molto tempo la punta dell’albero si è spezzata a sei metri di altezza, ed è rimasta solo la corteccia come un guscio vuoto, in cui si può entrare quasi fosse una piccola casa degli elfi.

Sembra impossibile, ma anche in questo larice c’è ancora vita, dalla corteccia sale un ramo laterale che ogni anno germoglia ed è già arrivato a 22,5 metri di altezza.

val d'ultimo larici secolari

I larici millenari si possono raggiungere a piedi con una bella passeggiata panoramica di circa 20 minuti partendo dal Centro Visitatori del Parco dello Stelvio a Santa Gertrude, poco distante dalla strada principale. Il percorso è segnalato ‘Larici secolari – Ultner Urlärchen’ e si fa su una stradina asfaltata in mezzo ai prati, con poca pendenza, quindi adatta anche ai passeggini.

Appena sotto al bosco dei larici, c’è il bar-ristorante Lärchengarten perfetto per un buon pranzo tipico o anche solo per bere qualcosa. Noi ci siamo stati e ci è subito venuta voglia di ritornare.

val d'ultimo

 

Lago di Zoccolo

Arrivando in Val d’Ultimo dal Passo Castrin, il lago di Zoccolo, Zoggler Stausee in tedesco, sarà una delle prime cose che noterete. È infatti un grande lago artificiale formato dal torrente Valsura tra i paesi di Pracupola e Santa Valburga, lungo quasi 4 km.

Da un lato è costeggiato dalla strada principale che attraversa tutta la valle, mentre dall’altro è delimitato dal versante della montagna coperto da un fitto bosco.

val d'ultimo lago di zoccolo

Proprio su questo lato, protetto dagli alberi c’è un bel percorso pianeggiante su strada sterrata che parte dalla diga e arriva su fino all’inizio del lago. Può essere una bella passeggiata da fare a piedi, con bambini in passeggino, in bicicletta, correndo.

Partendo dalla diga si lascia l’auto nel parcheggio lungo la strada, si percorre tutta la diga a piedi e si arriva all’inizio della strada sterrata. Da qui fino alla fine del lago sono circa 4 km, che si percorrono in circa 1 ora di buon passo.

val d'ultimo lago di zoccolo

La strada è pianeggiante e molto comoda, ci sono vari punti con panchine e tavoli per fare una sosta. Proprio all’inizio del percorso c’è anche una fontana dove potersi rifornire d’acqua.

Una cosa divertente da fare con grandi e piccoli è la piccola tappa del percorso Kneipp, che trovate nella prima parte della passeggiata. Poco sopra la strada, salendo il sentiero si arriva ad una vasca d’acqua alimentata da un particolare canale in legno a spirale.

Come indica il cartello a forma di cicogna, si entra scalzi nella vasca (alta fino a circa 40 cm) e si cammina alzando le ginocchia, imitando proprio il passo della cicogna. L’acqua fredda e questo movimento insieme aiutano la circolazione e dopo qualche minuto nella vasca, uscirete coi piedi rigenerati.

val d'ultimo lago di zoccolo

Il ritorno si può fare lungo lo stesso percorso dell’andata, percorrendo in tutto 8 chilometri. Quindi se volete fare una passeggiata più corta, potete rientrare dopo esservi fermati alla vasca del percorso Kneipp.

Al parcheggio prima della diga ci sono cartelli e indicazioni sui percorsi possibili intorno al lago e sulle rispettive lunghezze.

 

Come arrivare in Val d’Ultimo

La Val d’Ultimo-Ultental si trova in Alto Adige proprio al confine nord della Val di Non, dall’altra parte della catena delle Maddalene.

Si raggiunge attraversando le gallerie del passo Castrin sopra Proveis, a cui si arriva passando da Revò o da Rumo seguendo le indicazioni proprio per la Val d’Ultimo. Partendo da Cles per arrivare a Santa Valburga si impiega circa 1 ora.

val d'ultimo

 

Credits: per tutte le foto I Love Val di Non

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...