Il lago Smeraldo a Fondo. I colori e lo spettacolo della natura

lago smeraldo-monica fabro-i love val di non

Il lago Smeraldo a Fondo è senza dubbio uno dei posti simbolo in Val di Non, uno dei primi posti a cui pensi quando consigli le cose da vedere e una meta da pomeriggio in compagnia che lascia sempre soddisfatti.

lago smeraldo-fondo-serena angeli-i love val di non

Questo piccolo lago a pochi passi dal centro di Fondo ha in effetti un carattere piuttosto particolare che lo rende speciale sempre, tutti i giorni dell’anno.

Circondato e coccolato da boschi e montagne da una parte e costeggiato dall’imbocco di un bellissimo canyon, sembra davvero un piccolo angolo di un mondo incantato che può essere sia il posto ideale per una tranquilla passeggiata solitaria che per un pomeriggio chiassoso tra amici.

fondo-passeggiata burrone lago smeraldo-gabusi carlo-i love val di non-1

Il lago Smeraldo è un piccolo bacino artificiale creato negli anni Sessanta sbarrando le acqua del Rio Fondo che alimenta il lago da nord-est; il deflusso delle acque invece è regolato a sud-ovest e si può vedere la piccola cascata che si butta nel Rio Sass, seguendo il quale si può fare una bella e suggestiva passeggiata fino in paese.

Il lago infatti si può raggiungere in macchina, il che lo rende una meta alla portata di tutti, ma si può raggiungere anche a piedi dal centro di Fondo attraverso la passeggiata del burrone che in circa mezz’ora, ti fa raggiungere il lago subito dopo aver passato il breve tratto su scale e passerelle della parte più stretta del canyon dove si incontra anche la piccola cascata artificiale citata sopra.

lago smeraldo-alberto_b71-i love val di non

Sia che si arrivi a piedi che dalla strada principale, il contesto e il lago lasciano meravigliati. Meraviglia per la natura che lo circonda, per i colori e per quell’impressione di piccola chicca che è uno dei suoi punti di originalità.

Il lago Smeraldo è un lago piccolo e la passeggiata intorno al lago è breve ma molto piacevole, come è piacevole sedersi a chiacchierare sulle sue sponde, ci sono infatti diverse aree di sosta e panchine, o bere qualcosa seduti ai tavoli del piccolo bar ristorante che si trova all’estremità del lago.

lago smeraldo fondo-simona gabbana-1-i love val di non

D’estate, nella zona più a est c’è un’area che si trasforma in una piccola “spiaggia” per chi non resiste alla tentazione di mettere i piedi in acqua o per chi vuole solamente prendere il sole, nella stessa zona d’inverno, quando il lago si trasforma in una distesa gelata, c’è un punto di accesso per pattinatori.

Pattinare sul lago Smeraldo è bellissimo, parola! L’atmosfera è unica, il paesaggio intorno, quando è imbiancato ti fa sembrare d’essere a due passi dal villaggio di Babbo Natale.

lago smeraldo-fondo-mihaela z iordache-i love val di non

 

Passeggiate dal lago Smeraldo

Ci sono diverse passeggiate, come anche sentieri più impegnativi, da percorrere partendo dal lago per esplorare la zona e passare un’intera giornata a contatto con la natura.

Dal lago Smeraldo a Fondo

Questa è la passeggiata che non potete mancare, da fare sia dal paese che dal lago, è facile, breve e davvero suggestiva. Si fa in circa mezz’ora, è adatta a tutti ma attenzione, in prossimità del lago c’è un breve tratto che si percorre su passerelle e scale.
Dal paese si imbocca dalla stradina accanto alla chiesa, dal lago si imbocca scendendo le scale accanto alla cascata a sud ovest.

Dal lago Smeraldo all’orto botanico

Arrivando al lago dalla strada principale si incontra sulla destra prima del lago un Albergo, lì di fronte sale un sentiero su scalini segnalato per la località “Bersaglio”. Salendo si trova dopo poco un orto botanico dove si possono vedere fiori e piante nel proprio ambiente naturale, poco oltre c’è anche un’area boschiva con tante specie locali fatte crescere insieme. Il percorso richiede poco più di 30 minuti.

lago smeraldo- raffaele michelotti

Dal lago Smeraldo al Bosco certificato

Per camminatori “seri” un percorso un pochino più importante è quello che porta al Bosco certificato. Proseguendo oltre il lago, dopo il bar ristorante si trovano le indicazioni che portano in località “Ponti” dove c’è la partenza di questo bel percorso ad anello. Si prosegue per una strada lungo la quale si incontrano alcune testimonianze storiche come l’acquedotto di Malosco e poi tante bellezze naturalistiche fino alle “Regole” di Malosco. Il percorso dura circa 3 ore e mezzo e si superano in salita circa 280 metri di dislivello.

Dal lago Smeraldo a Tret

Un’altra bella camminata importante è quella che imboccando sempre il sentiero che sale all’orto botanico (dal parcheggio poco prima dell’Albergo Lago Smeraldo) vi fa raggiungere il paese di Tret e da lì la bella cascata a pochi minuti dal paese. Si sale seguendo il sentiero che porta all’orto botanico, poco dopo si imbocca la strada forestale (it. 517) per scendere verso la strada della Palade e da lì imboccare la strada vecchia per Tret. Trovate qui la descrizione completa dell’itinerario: da Fondo alla cascata di Tret.

 

Come arrivare al lago Smeraldo in macchina

Per arrivare al lago in macchina si seguono le indicazioni per Fondo, capoluogo dell’Alta Val di Non, sia che si arrivi da Trento, dal passo della Mendola o dal passo Palade. Il bivio per il lago Smeraldo, ben segnalato, si trova nella parte più a est del paese sulla strada delle Palade.

 

 

Credits: per l’immagine di copertina Monica Fabro; per la prima immagine Serena Angeli, per la seconda Carlo Gabusi, per la terza @alberto_b71, per la quarta Simona Gabbana, per la quinta Mihaela Z. Iordache, per la sesta Raffaele Michelotti.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...