Come fare i grostoi senza i quali Carnevale non è Carnevale

I grostoi sono senza dubbio il dolce per eccellenza del periodo di Carnevale, sono una tradizione alla quale grandi e piccoli sono davvero affezionati e quando assaggiate i grostoi, capite subito il perché.

Sì, non è Carnevale se non ci sono i grostoi (per qualcuno crostoli) un dolce che nella sua semplicità è buono in maniera disarmante. Quella dei grostoi è la versione nonesa, ma più in generale Trentina, di chiacchiere, frappe, bugie, cenci, frittole, insomma, di quel tipo di dolce tradizionale che si fa un po’ in tutta Italia.

Quella che vi raccontiamo noi è la ricetta di casa della nonna, che con santa pazienza (come al solito) c’ha fatto i grostoi perché potessimo raccontarvi la ricetta!

Carnevale-grostoi-ilovevaldinon

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova
  • 50 g di burro
  • scorza di limone
  • 1/2 bicchiere di grappa
  • pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • olio per friggere
  • zucchero a velo da spolverizzare alla fine

grostoi di carnevale i love val di non

Come fare i grostoi

Fare i grostoi è apparentemente piuttosto semplice, gli ingredienti devono essere messi tutti insieme; in una ciotola versate farina, uova, zucchero, il burro ammorbidito, la scorza di limone grattugiata, mezzo bicchiere di grappa, il lievito e un pizzico di sale. Una volta uniti tutti gli ingredienti, il lavoro vero è quello di impastare tutto a lungo, finché la pasta non assume una bella consistenza elastica.

Una volta pronto, dividete in due il composto e cominciate a tirare l’impasto con il mattarello. Una volta che avete ottenuto un foglio sottile, di almeno 3 mm, utilizzando la rotella zigrinata definite prima delle strisce larghe 7/10 cm, dividetele trasversalmente definendo la grandezza del singolo pezzo e poi create altri due tagli dentro a ogni grostol.

Prendete i singoli  pezzi e disponeteli su un piatto movimentando la forma di ognuno (come si vede nel video) in modo che siano pronti per essere immersi nell’olio bollente e risultare tutti diversi e non piatti. I grostoi vanno fritti in olio alto e solo due o tre pezzi per volta, otterrete un dolce asciutto, per niente unto e fragrante. Il tocco finale si dà cospargendoli di zucchero a velo.

Guarda il video!

Voi li fate così? Come sempre, suggerimenti e opinioni sono ci fanno piacere, lasciateli nei commenti qui sotto.

 

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...