Tutti gli animali di Vaia da vedere in Trentino

5/5 (4 voti)

In Trentino ci sono gli animali fantastici di Vaia, una serie di opere sparse sul territorio che rappresentano animali tra realtà e fantasia, creati con il legno recuperato dopo la devastante tempesta di Vaia. L’autore delle opere è Marco Martalar.

Drago di Vaia – Lavarone – Alpe Cimbra

Prima delle opere di Vaia in Trentino e forse la più famosa, il Drago di Vaia è bruciato in un incendio nel 2023. Poco dopo il rogo, sul posto compare un uovo fatto di legno e radici a simbolo di un’immediata volontà di rinascita per questa maestosa e affascinante opera.

Durante il 2024 probabilmente capiremo quando il Drago rinascerà.

Tutti i dettagli sul Drago, la sua storia e le indicazioni su dove si trova cliccando su Il Drago di Vaia

drago di vaia
Foto di ILoveValDiNon

Lupa di Vaia – sopra Levico Terme – Valsugana

La Lupa di Vaia con il muso rivolto idealmente alla luna è estremamente suggestiva e affascinante. La Lupa di Vaia del Lagorai si trova in Valsugana ed è stata realizzata con circa 2000 pezzi di legno di scarto trovati in zona.

DOVE vicino alla piccola località di Vetriolo Terme (poco sopra il laghi di Levico e Caldonazzo) Valsugana.
DIMENSIONI la Lupa è alta 6 metri, lunga 3,79 metri e larga 2 metri.
TEMPI DEL PERCORSO solo a piedi. Sentiero 1km con 100 metri di dislivello.

Tutti i dettagli sulla Lupa, la sua storia e le indicazioni su dove si trova cliccando su La Lupa di Vaia

Foto di Matteo Stefanelli

Grifone di Vaia – del Tesino – Valsugana

Il Grifone di Vaia si trova in una località di confine, quasi come un guardiano sorveglia due territori, l’altopiano tesino in Trentino e Lamon e Arsié in Veneto. Il Grifone nasce infatti dall’incontro tra due animali simbolo, il leone di San Marco (per il Veneto) e l’aquila dello stemma trentino.

DOVE vicino a Castello Tesino
DIMENSIONI il Grifone è alto 6 metri e lungo 9
TEMPI DEL PERCORSO 3 percorsi possibili da 15 minuti, 30 minuti o 1h e 30min – 2h

Tutti i dettagli sul Grifone, la sua storia e le indicazioni su dove si trova cliccando su Il Grifone di Vaia

grifone di vaia del tesino
Foto Riccardo Sordo

Aquila di Vaia – in Valsugana

L’Aquila di Vaia si trova sul monte Cucco a 1380 metri e in pratica si affaccia sulla piana della Marcesina in Valsugana, un luogo dove la tempesta di Vaia si è scatenata in maniera particolarmente forte.

DOVE località Barricata nel comune di Grigno in Valsugana
DIMENSIONI l’Aquila è alta 7 metri e lunga 5 metri
TEMPI DEL PERCORSO a piedi percorso lungo da 4h ca. In macchina si raggiunge il rifugio Barricata (da Grigno o da Primolano) e in pochi minuti a piedi l’Aquila.

Tutti i dettagli sull’Aquila, la sua storia e le indicazioni su dove si trova cliccando su L’Aquila di Vaia

Foto di Marco Martalar

Cavallo Haflinger di Vaia – Val Rendena

Il Cavallo di Vaia si trova nel parco Ducali al limite del paese di Strembo in Val Rendena. È un cavallo rampante decisamente imponente che sarà di certo protagonista dello skyline del paese. Il cavallo Haflinger è stato scelto perché rappresenta il legame del territorio con la sua storia, infatti era un tempo un cavallo protagonista nei lavori dei campi.

DOVE parco Ducali a Strembo in Val Rendena
DIMENSIONI il Cavallo è alto 9 metri e lungo 5
TEMPI DEL PERCORSO si raggiunge facilmente essendo nel parco adiacente il paese di Strembo.

Tutti i dettagli sul Cavallo, la sua storia e le indicazioni su dove si trova cliccando su Il Cavallo di Vaia

Foto di Manuel Anzol

Cervo di Vaia – Alpe Cimbra

Il Cervo di Vaia si trova a 1400 metri in località Millegrobbe nei pressi della malga omonima. È il più piccolo degli animali fantastici di Martaler ma è comunque molto affascinante, quasi un guardiano dei bellissimi prati verdi di quella zona. Si trova a 2 km dall’abitato di Luserna.

DOVE località Millegrobbe sull’alpe Cimbra
DIMENSIONI il Cervo è alto 2 metri
TEMPI DEL PERCORSO si raggiunge facilmente in macchina infatti si trova a pochi metri dal parcheggio di Malga Millegrobbe.

Il Cervo di Vaia si trova a 12 km di distanza del luogo dove era stato creato il Drago di Vaia, se il drago rinascerà presto dalle sue ceneri, le due opere potrebbe anche essere essere visitate nello stesso giorno.

Foto Marco Martalar

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...