Passeggiata della Merlonga. A Smarano, tra i boschi, che panorama!

passeggiata della merlonga-smarano
Passeggiata della Merlonga. A Smarano, tra i boschi, che panorama!
5 (100%) 17 votes

La passeggiata della Merlonga che si imbocca a Smarano in Val di Non è senza dubbio una delle più piacevoli della zona. Un percorso pianeggiante all’ombra di pini e abeti di un bosco davvero bello, un giro adatto a tutti che non può non conquistarti.

passeggiata della merlonga-smarano

Passeggiare in montagna non è sempre un’attività leggera, ti aspetti sempre che il percorso sia ripido e speri solo che la pendenza non sia esagerata. Di solito è piuttosto vero, non è facile trovare passeggiate facili che siano proprio alla portata di tutti, grandi e piccoli, camminatori e pigroni che si trasformano in atleti dell’ultimo minuto, amanti della corsa, della bicicletta, persino dell’equitazione.

Non è facile insomma, ma non impossibile e nel caso della Merlonga la passeggiata facile è ancora più speciale perché si snoda in un bosco davvero bello e si apre in due punti su due viste incantevoli della Val di Non, una sui due laghi di Coredo e Tavon e l’altra su San Romedio.

passeggiata della merlonga-smarano

 

Passeggiata della Merlonga

Ai limiti del paese di Smarano (seguendo le indicazioni per Merlonga), poco sopra all’area camper c’è l’imbocco della passeggiata della Merlonga, una bella strada bianca ordinata e pulita che ti vien voglia di camminare appena la vedi. Il percorso è piacevolissimo, l’atmosfera è di pace assoluta, i suoni e i profumi del bosco sono un sottofondo che accompagnerà i vostri passi.

Passeggiando sarà facilissimo incontrare sportivi in allenamento, famiglie, bimbi in passeggino, mano nella mano dei genitori o sulle loro spalle. Facile incontrare anche chi passeggia con il cane e qualcuno in bicicletta.

passeggiata della merlonga

A circa 20 minuti dal punto di partenza si arriva a un piccolo belvedere con una panchina che si affaccia sui due laghi di Coredo e Tavon, una vista davvero bella e rilassante che ha come sfondo le Dolomiti di Brenta, un angolino unico per fermarsi a guardare il panorama o magari a leggere qualcosa. Per i più curiosi c’è anche un pannello esplicativo che mostra quali montagne si possono vedere da quella posizione.

passeggiata della merlonga-smarano

Il percorso continua sempre con le stesse caratteristiche piacevoli fino a un secondo incantevole belvedere, quello sul Santuario di San Romedio. Una vista inedita e ancora una volta stupefacente del luogo incredibile che è San Romedio, che appare in basso tra il verde dei boschi che lo abbracciano tutto intorno.

La vista che si estende sul resto della valle è ancora una volta bellissima, di fronte il paese di Salter e poi oltre le montagne della catena delle Maddalene.

passeggiata della merlonga-belvedere san romedio

Tempi, lunghezza e consigli

La passeggiata della Merlonga, dal punto di partenza fino al belvedere su San Romedio, è lunga circa 1 km e mezzo, quindi facendo andata e ritorno si cammina per 3 km. Il belvedere si raggiunge in circa 30 minuti (con passo tranquillo). Si può arrivare alla partenza del sentiero in macchina (c’è un parcheggio) oppure a piedi dal paese di Smarano. La passeggiata è completamente pianeggiante, percorribile in bicicletta, con il cane (sempre bene tenerlo al guinzaglio) e con qualsiasi tipo di passeggino.

 

Dal belvedere su San Romedio, 3 percorsi possibili

Da questo punto la passeggiata della Merlonga può prendere più di una via e cambiare anche un po’ d’atmosfera e carattere.

1. Giro ad anello nel bosco fino al campo sportivo di Smarano

Il percorso per continuare in maniera ideale la passeggiata della Merlonga è quello che dal belvedere sale a destra nel bosco. Questo sentiero vi porterà a fare un bellissimo giro ad anello, fino a raggiungere la località Dos en Ciaura, dove c’è il campo sportivo di Smarano, per poi rientrare al punto di partenza.

passeggiata della merlonga-campo sportivo smarano

Dal belvedere su San Romedio seguite quindi l’indicazione verso destra per Dos en Ciaura. Dopo un primo tratto che sale dolcemente nel bosco, seguite sempre per Dos en Ciaura verso sinistra. Dal belvedere si salgono dolcemente circa 70 metri di dislivello, per poi continuare la passeggiata di nuovo su strada sterrata leggermente in discesa, fino ad arrivare al campo sportivo di Smarano.

Qui troverete un bellissimo parco giochi per far divertire i bambini del gruppo, e anche panchine, tavoli, qualche griglia, insomma il posto ideale per fermarsi a fare un bel picnic o una dormita all’ombra degli alberi.

passeggiata della merlonga-parco giochi smarano

Per rientrare al punto di partenza, dal campo sportivo seguite la strada asfaltata che scende (oltre la sbarra), e camminando sul marciapiede proseguite per un bel tratto fino alla caserma dei Vigili del Fuoco. Qui, svoltate a destra, e troverete un cartello in legno con l’indicazione Sentiero panoramico, che vi riporterà camminando tra le case al punto di partenza della passeggiata.

L’intera passeggiata ad anello è lunga circa 4 chilometri e si percorre in circa 2 ore.

Se volete percorrere tutto il giro ad anello con il passeggino, consigliamo quello da trekking. Infatti il tratto che sale nel bosco è in alcuni punti un po’ sconnesso, quindi potreste avere qualche difficoltà.

 

2. In piano verso la Val di Verdés

Se volete invece continuare la passeggiata in piano, potete proseguire dritti, senza deviazione, e camminare per un tratto lungo il sentiero che ripercorre il tracciato del canale di Smarano, che originariamente era la ragione per cui è stato tracciato questo percorso piano attraverso il bosco nella Val di Verdés.

Proseguendo nel bosco il sentiero si fa più stretto rispetto alla strada bianca e, anche se il canale irriguo è interrato, riuscirete in alcuni punti a sentire più chiaramente l’acqua che scorre sotto la superficie. Il rientro si fa lungo lo stesso percorso.

passeggiata-della-merlonga

3. Discesa ripida ai laghi di Coredo e Tavon

Un’altra opzione è quella di imboccare il ripido sentiero che scende a sinistra del belvedere su San Romedio, che vi porterà fino alla piana dei due laghi di Coredo e Tavon. Scendendo troverete altri punti panoramici su San Romedio, sempre spettacolari, e volendo una volta arrivati al limite del lago di Tavon, è possibile proseguire la discesa fino al santuario di San Romedio.

Per il rientro, invece di rifare il percorso all’inverso, dalla piana dei laghi andate fino alla segheria veneziana di Coredo e da lì seguite il sentiero nel bosco che sale per ricongiungersi con la passeggiata della Merlonga.

passeggiata della merlonga-belvedere su san romedio

 

Nota bene

È bello camminare sui sentieri di montagna, nel bosco, ascoltarne i rumori, perdersi tra il verde e i colori dei fiori. Meno piacevole è quando si trovano in un ambiente naturale rifiuti, piante e fiori danneggiati o strappati. Per questo, nelle tue passeggiate rispetta l’ambiente che ti ospita, non spaventare gli animali selvatici, non abbandonare nessun tipo di rifiuto (nemmeno fazzoletti), non raccogliere fiori e piante.

 

Credits: per tutte le immagini I Love Val di Non

 

 

 

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...