Strudel con impasto alla panna e mele a polpa rossa

Lo strudel è uno di quei dolci facili che poi però ogni volta che lo mangi è diverso! Quello di oggi è uno strudel con un impasto alla panna, senza zucchero né uova e con la mela Kissabel dalla polpa rosso sangue.

Si potrebbe dire, casa che vai, strudel che trovi perché di questo dolce semplicissimo ci sono tantissime varianti e una quantità di ricette per gli impasti davvero grande. In pratica, la buona notizia è che potreste non finire mai di assaggiare strudel diversi!

Qui trovate un’altra nostra ricetta per lo strudel

La ricetta dello strudel di oggi è speciale perché abbiamo sperimentato con la nostra nonna di fiducia l’uso della mela Kissabel, una mela particolarissima con la polpa rossa.

strudel mele kissabel
Strudel con mela a polpa rossa

Si tratta di una mela soda e non dolcissima che ci ispirava potesse essere adatta a uno strudel classico, e per l’impasto abbiamo scelto di mostrarvene uno collaudatissimo, ma che non vi avevamo ancora raccontato! Un impasto senza uova né zucchero, che ovviamente potete utilizzare anche con altri tipi di mela, perché sappiamo che la mela Kissabel potrebbe non essere così facile da trovare sul mercato.

Con le dosi di seguito ottenete due strudel grandi.

strudel con impasto alla panna

Ingredienti per lo strudel con impasto alla panna

Ingredienti per l’impasto (per 2 strudel):

  • 400 g (circa) di farina 00
  • 125 g di margarina
  • 1 scatola di panna da cucina (200 ml)
  • farina aggiuntiva qb, per stendere l’impasto sulla spianatoia

Ingredienti per il ripieno (per 2 strudel):

  • 6/7 mele medie
  • 2/3 cucchiai di zucchero
  • 5/6 biscotti secchi
  • cannella
  • noci, uvetta, pinoli (opzionale)
  • zucchero a velo per decorare (opzionale)
ingredienti per strudel con impasto alla panna

Come preparare lo strudel con l’impasto alla panna

Mettete a sciogliere la margarina in un pentolino a bagnomaria, lasciate intiepidire e poi aggiungete la panna da cucina e mescolate bene fino a far amalgamare il composto.
Intanto, sulla spianatoia potete preparate la farina definendo una fontanella (lo spazio per accogliere il liquido) come si fa quando si prepara la pasta all’uovo.

Aggiungete il composto di panna e margarina al centro della fontanella e impastate con decisione per diversi minuti, in questa fase se vi rendete conto che manca un po’ di farina potete aggiungerla. L’impasto deve risultare sodo ma umido.

strudel con impasto alla panna

Una volta che l’impasto è pronto si divide in due con un coltello, si prende la prima metà e con un mattarello si stende un foglio sottile.

In questa fase aiutatevi con un po’ di farina spolverata sulla spianatoia e sull’impasto, per far scivolare meglio il mattarello e non far attaccare l’impasto alla spianatoia. L’impasto deve essere molto sottile, giusto un paio di millimetri.

Una volta che l’impasto è steso spolverate con i biscotti secchi sbriciolati (che serviranno ad assorbire il liquido delle mele) e procedete aggiungendo le mele, sbucciate e tagliate a pezzetti piccoli oppure grattugiate, coprendo tutta la superficie.

strudel mele kissabel

Aggiungete lo zucchero, la cannella, noci o pinoli e uvetta… a seconda di quello che vi piace. Se preferite potete anche mescolare precedentemente tutti gli ingredienti del ripieno in una ciotola, per poi versarli sull’impasto.

Arrotolate lo strudel e, facendo molta attenzione a non romperlo, adagiatelo nella teglia del forno che avrete coperto con un foglio di carta forno. Per comodità potete anche spostare prima il foglio di pasta sulla carta da forno, in modo che una volta arrotolato sia più semplice spostarlo.

Ripetete tutto il procedimento anche per l’altra metà dell’impasto, per creare il secondo strudel.

Infornate a circa 140-150 gradi per 1 ora.

In questo caso, avendo usato le mele a polpa rossa, abbiamo optato per una temperatura media e una cottura lunga. Ma potete variare leggermente a seconda delle mele che usate e delle caratteristiche del vostro forno. Se infatti le mele sono molto mature e morbide, potrebbe bastare una cottura più breve.

Una volta cotti, tirateli fuori dal forno e lasciateli raffreddare completamente. A piacere, spolverate con un po’ di zucchero a velo.

strudel mele a polpa rossa

Consigli pratici

In questa ricetta abbiamo usato la mela Kissabel, una mela molto soda, e abbiamo fatto due ripieni diversi: uno con le mele tagliate a piccoli pezzi e uno con le mele grattugiate usando una grattugia a fori grossi.

mele a polpa rossa
mele a pezzi e grattugiate

Se usate la mela Renetta potete optare, allo stesso modo, per uno dei due metodi, se invece usate le Golden potete tranquillamente mettere le mele a pezzi, anche più grossi.

Un suggerimento per la cottura invece. Tenete d’occhio lo strudel mentre cuoce e quando il succo delle mele fuoriesce dall’impasto, con un pennello da cucina spennellate il succo sullo strudel, in questo modo si creerà una leggera crosticina.

strudel con impasto alla panna
Strudel appena sfornato

Tutte le immagini sono di @ilovevaldinon

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...