5 itinerari che vi faranno innamorare della valle di Tovel

Interamente compresa nel Parco Naturale Adamello Brenta, la valle di Tovel è un vero spettacolo della natura che non vi pentirete di aver esplorato.

Dall’abitato di Tuenno la valle di Tovel si insinua per circa 17 chilometri tra il Monte Peller e il massiccio del Campa, fino all’imponente cornice delle Dolomiti di Brenta che circondano il lago di Tovel.

Un susseguirsi di paesaggi di incredibile bellezza, che potete esplorare seguendo i tanti itinerari che percorrono la valle. Se avete un amico fotografo a cui volete fare una sorpresa, portatelo in val di Tovel e non vorrà più tornare a casa!

Per scoprire la valle di Tovel e farvene innamorare definitivamente, vi consigliamo 5 percorsi, tutti da provare, partendo dai più brevi e più facilmente accessibili, a quelli che affrontano un maggiore dislivello e richiedono una buona conoscenza del territorio.

Se invece siete già dei perfetti conoscitori e amanti sia della valle che del lago di Tovel, non esitate a raccontarci le vostre impressioni e magari darci qualche consiglio!

 

Sentiero delle Antiche Segherie

Partendo dall’albergo Al Capriolo, a circa metà strada tra Tuenno e il lago di Tovel, il sentiero delle Antiche Segherie è un percorso ad anello che si snoda nel fondovalle dove scorre il torrente Tresenica. Sfruttando la presenza del torrente erano state costruite qui alcune piccole segherie, di cui vedrete rimane qualche traccia.

Si tratta di un sentiero pianeggiante di circa un chilometro e mezzo adatto a tutti, da percorrere in circa un’ora.

valle di Tovel-torrente Tresenica-Caterina Zini

 

Sentiero delle Glare

Un percorso davvero affascinante che racconta un po’ degli aspetti geologi della valle, il sentiero delle Glare unisce la località Capriolo al lago di Tovel, passando tra i boschi, la pietraia delle Glare e i laghetti effimeri dai colori straordinari, che compaiono nel periodo del disgelo per scomparire nella stagione calda.
Da provare almeno una volta per arrivare fino al lago di Tovel a piedi partendo dal parcheggio al Capriolo, oppure nel periodo estivo raggiungere il lago con il servizio di navetta per poi percorrere il sentiero al ritorno.

L’itinerario supera circa 380 metri di dislivello per una lunghezza di poco più di 3 chilometri, percorribile in circa un’ora e mezza.

valle di Tovel-laghetti effimeri-Alberto Concini

 

Sentiero Giro del lago di Tovel

Non poteva di certo mancare il classico itinerario che percorre tutto il perimetro attorno al lago di Tovel, un percorso che assicuriamo vi regalerà scorci sul lago davvero stupefacenti. Lungo il sentiero una breve deviazione vi porta alla cascata del torrente Rislà, potrete poi fermarvi alla casa del Parco per scoprire interessanti storie sul lago e sugli orsi, oppure per una pausa ristoratrice in uno dei bar e ristoranti che si affacciano sul lago.

Dal parcheggio Tovel si percorre in poco più di un’ora, ma se portate con voi l’amico fotografo non vi basterà una giornata intera!

valle di Tovel-lago-Massimo Moratti

 

Galleria di Terres

Un’alternativa per raggiungere la valle di Tovel, se volete provare qualcosa di più avventuroso, è percorrere a piedi o in bicicletta la galleria di Terres,  riaperta di recente dopo lavori di manutenzione all’impianto di illuminazione e di sicurezza. Poco sopra l’abitato di Terres imboccate la galleria che vi porterà nella valle di Tovel congiungendosi al sentiero delle Antiche Segherie, da cui potrete proseguire risalendo la valle.

La galleria lunga circa 2 chilometri e mezzo si percorre in poco più di mezzora, si consiglia di munirsi comunque di una torcia e di un abbigliamento adatto dato che la temperatura interna è di circa 10-12 gradi.

valle di Tovel-galleria terres comune terres

 

Sentiero delle malghe

Uno spettacolare percorso ad anello che percorre tutta la parte alta della valle di Tovel regalandovi scorci e viste meravigliosi, passando per malga Tuena, malga Pozzol, malga Flavona e malga Termoncello. Se non siete convinti di affrontare le cinque ore e mezza che l’intero itinerario richiede, vi consigliamo di salire solo fino a malga Tuena, oppure di considerare l’opzione di fermarsi una notte al piccolo bivacco di malga Flavona, sempre aperto.

L’itinerario è di livello escursionistico ma non presenta particolari difficoltà, con un dislivello totale in salita di circa 700 metri. Dal lago di Tovel si sale a malga Tuena, punto di ristoro, per poi proseguire verso malga Pozzol e malga Flavona, rientrando verso malga Termoncello da cui si scende per tornare al lago.

IMG_7290

 

 

Informazioni utili: 

La valle di Tovel si può raggiungere in automobile percorrendo la strada provinciale 14 che da Tuenno risale il vallone fino al lago di Tovel. La strada però non è sempre aperta, viene chiusa al traffico nel periodo invernale se la percorrenza non è possibile in sicurezza e in estate nel periodo di maggior afflusso turistico.
Da circa metà giugno a metà settembre viene attivato un servizio di navetta che permette di raggiungere il lago, oppure di fermarsi in diversi punti lungo la valle e percorrere gli itinerari segnalati. Vi consigliamo quindi di informarvi prima di progettare un’escursione.

Per ulteriori informazioni consultare il sito dell’Azienda del turismo visitvaldinon.it e del Parco Naturale Adamello Brenta pnab.it 

 

 

Credits: per l’immagine di copertina (Malga Tuena) e per la seconda immagine del testo Alberto Concini, per la prima immagine del testo Caterina Zini, per la terza e quinta immagine del testo Massimo Moratti, per la quarta immagine comune.terres.tn.it

 

Cosa ne pensi?
Sara Manella

Sara Manella

In cerca insaziabile di nuove prospettive, la montagna mi ha cresciuto e l’architettura mi ha dato occhi nuovi per guardare il mondo. Mi piace mettermi alla prova con tutto ciò che devo impegnarmi a capire. Regalatemi una cartina e mi farete felice.

Potrebbero interessarti anche...