5 laghi nonesi sopra i 2000 metri che dovreste conoscere

5 laghi nonesi sopra i 2000 metri che dovreste conoscere
5 (100%) 15 votes

Zaino in spalla, si parte per una bella camminata in montagna! Vi portiamo sopra i 2000 metri alla scoperta di 5 laghi nelle Maddalene che all’arrivo vi faranno dimenticare la fatica.

laghi nelle maddalene-lago del luco

I laghi ci piacciono e già vi abbiamo parlato di quelli più conosciuti e frequentati in Val di Non, ma se invece state pensando ad una nuova escursione e la salita non vi spaventa, i cinque laghi nelle Maddalene che abbiamo scelto fanno proprio per voi.

Bisogna infatti salire un po’ di quota per trovare nel gruppo delle Maddalene, la catena che divide la Val di Non dalla Val d’Ultimo, alcuni piccoli laghi naturali tutti sopra i 2000 metri circondati da paesaggi incontaminati e spettacolari.

Un’ottima scusa per fare una bella camminata e scoprire magari un vallone che non conoscete o una cima su cui non siete mai arrivati. Se invece siete dei perfetti conoscitori delle Maddalene, mettetevi alla prova e se non abbiamo citato il vostro lago del cuore fatecelo sapere.

laghi nelle maddalene-goldlahn see lago inferiore

 

Lago Trenta

Il lago Trenta o lago di Alplaner, si trova nella parte occidentale delle Maddalene tra Cima del Lago e Cima Trenta, appena sotto il passo Alplaner che segna il confine tra Trentino e Alto Adige. Con i suoi 2387 metri di altitudine è il più alto tra questi cinque laghi nelle Maddalene, si raggiunge in circa due ore superando poco meno di 600 metri di dislivello.

Dalla val di Bresimo, partendo dalla Malga Bordolona di Sotto, dove si può lasciare la macchina, si sale sul sentiero (segnavia 136) che in due ore porta al passo Alplaner a 2423 metri. Una volta raggiunto il passo potete considerarvi arrivati, vedrete appena sotto di voi il lago e in pochi minuti sarete già comodamente sdraiati sull’erba.

laghi nelle maddalene-val di non-lago trenta

 

Lago Poinella

Ci spostiamo sopra Rumo nel vallone solcato dal torrente Lavazzé, dove a sud del Monte Stübele lungo il sentiero che porta al passo della Siromba, si trova il lago Poinella a 2180 metri di altitudine. Per arrivare al lago si supera un dislivello di quasi 1000 metri in poco più di 3 ore, ma lo scenario una volta arrivati in quota è davvero spettacolare e se non siete troppo stanchi dopo una pausa al lago guardate su, la cima vi chiama!

Da Bagni di Mocenigo, località di Rumo, proseguite fino alle Fontane dove è possibile lasciare la macchina e sulla strada che costeggia il torrente salite fino a Malga Lavazzé (segnavia 134), da qui il sentiero prosegue per Malga Masa Murada per arrivare poco dopo al lago.

laghi nelle maddalene-lago poinella

lago-poinella-laghi nelle maddalene

 

Lago Cemiglio

Ci spostiamo di poco tra le montagne sopra Rumo per trovare, lungo l’itinerario che porta al passo Cemiglio e alla Cima degli Olmi, il lago Cemiglio a 2267 metri di altitudine. Anche qui una volta arrivati in quota il panorama spettacolare è assicurato, e se in montagna amate gli itinerari non molto frequentati è proprio quello che fa per voi. L’itinerario fino al lago supera più di 1200 metri di dislivello in circa 3 ore e mezza, ma se non siete ancora soddisfatti potete salire fino al passo Cemiglio e da lì alla Cima degli Olmi.

Partendo da Bagni di Mocenigo si segue la strada (segnavia 113/A) che sale nel bosco fino al bivacco forestale, e si prosegue lungo il sentiero che dopo una ripida salita porta alla conca dove si trova il lago.

lago-cemiglio-laghi nelle maddalene

 

Goldlahn See

Spostandoci ancora verso nord-est, tra i due valloni separati dal Monte Faiden in territorio altoatesino troviamo altri due bellissimi laghi nelle Maddalene, conosciuti anche come laghi Lavazzé. Tra cima Lavazzé e cima Goldlahn, c’è il lago più in alto, in tedesco Goldlahn See, a 2294 metri di altitudine, da qui potrete godervi una vista mozzafiato.

Poco distante, sul versante a est della cima Goldlahn, verso il passo di Brez, si trova l’altro lago, leggermente più in basso a 2215 metri. Si può trovare indicato con il nome Samer See, ma su diverse carte escursionistiche con Samer See si indica invece il lago ai piedi del Samerberg, più a nord (può essere importante ricordarlo se state programmando un’escursione e trovate sulla cartina informazioni diverse da info lette online). Sono quindi due laghi poco distanti l’uno dall’altro che potete raggiungere in un’unica escursione, considerate il doppio premio dopo la salita!

Inutile ripetere che il paesaggio e il panorama sono spettacolari, i due laghi si possono raggiungere seguendo diversi itinerari, partendo da Lanza di Rumo sul sentiero che porta al bivacco Val (segnavia 113 e poi 133) oppure da Proveis per il sentiero (19) che sale al passo Brez. Se vi sentite particolarmente in forma potete azzardare facendo tutto il percorso ad anello.

Goldlahn See (lago superiore) 2294 m

goldlahnsee-laghi nelle maddalene

Lago inferiore, 2215 m

laghi lavazze-goldhansee lago inferiore

 

Lago del Luco

Chiudiamo questa breve esplorazione tra i laghi nelle Maddalene spostandoci all’estremità orientale del gruppo dove a 2180 metri di altitudine si trova il piccolo lago del Luco, o Laugensee, in una conca ai piedi del noto Monte Luco, escursione tra le più amate e conosciute in questa parte della valle. Dalla cima del Luco si gode di una panoramica a 360 gradi davvero spettacolare che non potete proprio perdervi, proibito una volta al lago non proseguire per la cima.

Il lago e il Monte Luco si possono raggiungere seguendo diversi itinerari, il percorso più breve parte dal passo Palade e sale ripido sul sentiero Bonacossa (segnavia 133) che in meno di due ore vi condurrà al lago.

lago-del-luco-laghi nelle maddalene

 

Nota bene

I tempi di percorrenza per ogni escursione possono variare molto a seconda del passo di ognuno e delle soste fatte lungo la salita.

Prima di un’escursione in montagna studia attentamente il percorso su una cartina e portala con te durante l’escursione. Indossa un abbigliamento adeguato, scarponi da montagna, porta con te uno zaino con dell’acqua (riempi sempre la borraccia prima di partire, perché non è sicuro che troverai acqua lungo il percorso) e non dimenticare una giacca a vento e dei vestiti più pesanti se il tempo dovesse cambiare.

Durante l’escursione rispetta la bellezza dell’ambiente naturale in cui stai camminando, guarda gli animali che incontri senza disturbarli, osserva fiori e piante senza raccoglierli, e porta sempre a valle con te tutti i rifiuti.

 

 

Credits: per l’immagine di copertina (Goldlahn See-lago inferiore) Michele Rossetto.
Per le immagini nel testo, in ordine: Patrizia Atzei, Mattia Lorandini, Michele Rizzi, Silvia Vender, Alessio Devigili, Valentina Ruatti, Michele Rossetto, Mattia Lorandini, Andrea Piffer.

 

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...