5 cose da fare in Val di Bresimo

cosa fare in val di bresimo
5 cose da fare in Val di Bresimo
5 (100%) 7 votes

Un piccolo angolo di Val di Non davvero speciale, la Val di Bresimo vi conquisterà con la sua natura spettacolare, tra montagne, acqua che scorre, malghe e boschi bellissimi. Ecco i nostri consigli su cosa fare in Val di Bresimo, e dopo una giornata passata in questa bella valle nelle Maddalene non vedrete l’ora di tornare!

cosa fare in val di bresimo-baselga

Tra le cime delle Maddalene, la Val di Bresimo è proprio la meta perfetta per chi ama la montagna. In estate tutta la valle è immersa in un bellissimo verde, tra fitti boschi che coprono i versanti dei monti e l’acqua del torrente Barnes che scorre e incanta con il suo fascino magnetico. Al centro della valle c’è Bresimo, con le sue frazioni, un piccolo paese di montagna a 1000 metri di altitudine, dove si ha la sensazione di essere trasportati in un altro tempo.

Una valle che vale la pena esplorare, organizzando una gita in montagna, una tappa in malga o anche solo una passeggiata nel verde, alla scoperta delle tante sorprese che riserva questo bellissimo angolo di Val di Non. Questi sono i nostri consigli, almeno 5 cose da fare in Val di Bresimo, quello che proprio non potete perdervi!

 

Farsi incantare dall’acqua al mulino e alla segheria di Bresimo

Poco oltre il paese di Bresimo si trovano il mulino e la segheria. Si può arrivare qui facendo una breve passeggiata dal paese oppure arrivando in macchina e poi facendo due passi dalla segheria al mulino, che sono poco distanti.

cosa fare in val di bresimo-segheria

Alla segheria, guardare l’acqua che incanalata nella roggia scorre con la sua potenza fragorosa è davvero affascinante e viene voglia di fermarsi qui tra gli alberi vicino al torrente, dove ci sono alcuni tavoli e panchine. Anche il bellissimo mulino, poco più in su della segheria, è una piccola chicca immersa nel verde e anche qui ci sono tavoli e panchine all’ombra dove potersi rilassare ascoltando il suono dell’acqua.

Continuando sulla strada che risale la valle, poco più in su si trova anche la sorgente di acqua ferruginosa. Infatti Bresimo è stata una nota località termale, proprio grazie a quest’acqua dalle proprietà particolari.

cosa fare in val di bresimo-mulino

 

Coi piedi a mollo al Lago Trenta

Uno dei posti che da solo vale una gita in Val di Bresimo è proprio il lago Trenta. Questo bellissimo lago di montagna si trova nelle Maddalene a 2387 metri di altitudine poco dopo il passo Alplaner, già in territorio altoatesino (è chiamato anche lago Alplaner). È una di quelle escursioni che qui si fa ogni estate, come una bella tradizione, e quando sarete arrivati al lago capirete perché. Il paesaggio da lassù è veramente uno spettacolo, e nelle giornate calde bagnarsi i piedi nell’acqua dopo la salita è una delle cose più rigeneranti che si possano fare!

Per arrivare al lago Trenta si percorre in macchina tutta la Val di Bresimo fino alla malga Bordolona, da qui si prende il sentiero 136 che sale fino alla Bordolona di Sopra, poi al passo Alplaner per raggiungere poco dopo il lago. Si superano circa 600 metri di dislivello in circa 2 ore e mezza. Qui il racconto dell’itinerario per salire al lago Trenta.

lago-trenta-val-di-bresimo

 

Innamorarsi al Castello di Altaguardia

Il castello di Altaguardia è uno dei nostri posti preferiti in Val di Non, in cui bisogna andare almeno una volta. Un luogo che ha qualcosa di speciale che ti cattura subito, perché tra i ruderi di questo antico castello si respira un’atmosfera particolare, e da quassù il panorama sulla valle è veramente mozzafiato. Altaguardia poi, costruito a 1280 metri di altitudine, è il castello più alto di tutto il Trentino, un motivo in più per fare una passeggiata fin qui!

Il castello si trova sopra il paese e si può raggiungere sia da Bresimo paese che dalla frazione di Baselga, con un passeggiata di circa 1 ora. Qui tutte le info sul castello di Altaguardia.

castello di altaguardia-val di bresimo

 

Arrivare a 2000 metri sul Monte Pin

Un altro grande classico in questa bella valle è proprio la salita al Monte Pin. Con i suoi 2420 metri di altitudine e la sua posizione particolare, il monte Pin è il punto perfetto per godersi una vista incredibile sulla Val di Non. Quindi per questa bella escursione è bene scegliere una giornata limpida e serena che vi faccia apprezzare a pieno il panorama.

La salita sul Pin è abbastanza impegnativa perché partendo a piedi da Bresimo si superano circa 1400 metri di dislivello. Qui trovate tutte le info sui diversi itinerari per arrivare sul Monte Pin.

monte pin-val di bresimo

 

Mangiare in malga

Non si può dire di aver esplorato la Val di Bresimo senza aver fatto tappa in malga! Proprio così, fermarsi in malga è d’obbligo, per un pranzo, una merenda, un picnic, per comprare un po’ di formaggio buono o per fare una gita con i bambini in mezzo alla natura e agli animali. Insomma ogni scusa è buona per andare in malga!

malga preghena-val di bresimo

Nel periodo estivo percorrendo la strada che dal paese di Bresimo risale tutta la valle, si arriva fino a Malga Bordolona a circa 1800 metri. Qui ci si può fermare, fare una passeggiata, mangiare pranzo o anche solo una merenda. Proseguendo sulla strada si può arrivare fino a Malga Preghena a circa 1900 metri di altitudine, qui c’è anche un piccolo lago proprio sotto la malga dove fare delle belle passeggiate. Anche qui in estate la malga è aperta ed è possibile mangiare.

Se già partite con l’idea di pranzare in malga si consiglia sempre di chiamare prima per prenotare e assicurarsi che la malga sia aperta.

mangiare in malga

 

Come arrivare in Val di Bresimo

La Val di Bresimo si trova nella parte nord della Val di Non, nella catena delle Maddalene. Si raggiunge seguendo la statale che porta in Val di Sole, al bivio di Mostizzolo si prende a destra per Livo-Rumo, appena prima di Preghena si svolta a sinistra seguendo l’indicazione Bresimo. Si arriva quindi in paese a Bresimo e continuando sulla strada si risale l’intera valle, fino ad arrivare alle malghe.

val di bresimo-malga bordolona

 

Credits: per la quarta immagine nel testo Elisa Zadra, per la settima immagine nel testo Luigi Cristoforetti, per tutte le altre immagini I Love Val di Non.

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...