La top 10 dei posti più amati della Val di Non

Ci sono dei luoghi che raccontano la bellezza meglio di altri, ma la Val di Non è bella tutta e in questo caso la scelta non è cosa semplice. Ci sono però almeno 10 posti che di certo vi conquisteranno, se amate la Val di Non non potete proprio perderveli.

 

1. Lago di Tovel, il bello che ti conquisterà

Al primo posto non poteva non esserci lui, il lago selvaggio nelle Dolomiti di Brenta. La storia delle sue acque rosse vi conquisterà, e il paesaggio spettacolare che vi troverete davanti arrivati sulle sue sponde vi lascerà senza fiato. Non a caso è uno dei laghi più amati e fotografati in Trentino, se poi provate ad avventurarvi sui sentieri delle montagne che lo circondano non vorrete più andare via.

Per saperne di più sul lago e su come arrivare.

val-di-non-tovel-alberto-concini

 

2. Santuario di San Romedio, un’emozione da non perdere

Incastrato in un canyon, immerso nei boschi, arroccato su uno sperone di roccia di 90 metri, l’eremo di San Romedio è un luogo davvero particolare. Troverete un’atmosfera difficile da descrivere, se arrivate al santuario a piedi l’esperienza sarà ancora più suggestiva.

Per conoscere il santuario e come arrivare.

val-di-non-san-romedio-ilovevaldinon

 

3. Castel Thun, il castello che devi proprio visitare in Val di Non

Sarete subito conquistati dalla bellezza di questo maestoso castello, e una volta entrati nelle sue stanze completamente ristrutturate e arredate vi sembrerà di essere trasportati fuori dal tempo. Fare poi una passeggiata nei suoi giardini e godersi lo splendido panorama su tutta la Val di Non, vi darà il colpo di grazia.

Perché vale la pena visitare il castello.

val-di-non-thun-ilovevaldinon

 

4. Lago Smeraldo, la più bella passeggiata da fare a Fondo

Questo piccolo lago vi farà innamorare in ogni stagione: in autunno potrete godervi i meravigliosi colori, in inverno pattinare sulle acque ghiacciate, in estate rinfrescarvi con una breve passeggiata sulle sue sponde. Se poi raggiungete il lago percorrendo la passeggiata che dal paese di Fondo risale il canyon del rio Sass, tra rocce, acqua scrosciante, vecchi mulini, non c’è bisogno di dirvi che ne sarete conquistati.

Il lago si può raggiungere in macchina seguendo le indicazioni dal paese di Fondo, oppure a piedi sempre dal paese percorrendo il sentiero nel canyon del rio Sass. Clicca qui per saperne di più, e scoprire altri laghi in Val di Non.

autunno_lago-smeraldo_vittoriapellegrini

 

5. Monte Peller, lo spettacolo della montagna in Val di Non

Salire sul Peller non sarà come conquistare una montagna qualsiasi, qui i paesaggi sono davvero incredibili e in ogni stagione lo stupore sarà diverso e unico. Camminare nel pian della Nana fiorito sarà un’esperienza che non dimenticherete e trovandovi di fronte i torrioni di roccia bruna vi sembrerà di essere catapultati tra i paesaggi montuosi degli USA.

Dall’abitato di Cles si prende la strada che sale verso ovest, proseguendo per circa 17 km fino al laghetto Durigat dove è possibile lasciare la macchina. Da qui parte il sentiero 313 per il Rifugio Peller e poi per la cima.

val-di-non-montepeller-francesca-dusini

 

6. Lago di Tret, il lago di confine

Uno specchio d’acqua limpida e fresca a più di 1600 metri di altitudine circondato da un fitto bosco. Serve aggiungere altro? Il lago di Tret è davvero una piccola chicca nella parte alta della Val di Non al confine con l’Alto Adige, anche qui ogni stagione vi regalerà uno spettacolo che non vedrete l’ora di tornare a godervi.

Per sapere di più sul lago e su come arrivare.

val-di-non-lagoditret-patrizia-atzei

 

7. Canyon del Novella, tra scoperta e avventura

Una profonda forra scavata nella roccia lungo il torrente Novella che taglia in due la parte alta della Val di Non per poi buttarsi nel lago di Santa Giustina, uno strettissimo e affascinante canyon in cui è possibile addentrarsi seguendo il percorso del Parco Fluviale Novella. Se lo spirito d’avventura non vi manca potete pure attraversarlo in canoa e guardare da sotto in su questo incredibile spettacolo della natura.

Il Parco Fluviale del Novella è visitabile da primavera in autunno, con visite guidate che partono da Romallo (punto informazioni nel paese e partenza del percorso nei pressi dell’eremo di San Biagio).

eventi giugno Val di Non-canyon Novella-Chiasserini Giulio

 

8. Castello di Altaguardia, il più alto del Trentino

In un’atmosfera fuori dal tempo, il castello di Altaguardia nella selvaggia val di Bresimo, a 1280 metri di altitudine è il più alto di tutto il Trentino. Del castello, che si raggiunge con una breve passeggiata, rimangono i ruderi molto ben restaurati. Dalle tante finestre potrete godervi un panorama unico che abbraccia tutta la Val di Non, dal Mezzalone fino ai monti Anauni.

Per saperne di più sul castello e su come raggiungerlo.

val-di-non-altaguardia-ilovevaldinon

 

9. Pradiei, le praterie dell’Alta Val di Non

Una distesa di prati verdi che si perdono a vista d’occhio, e laggiù all’orizzonte le montagne innevate che si stagliano contro il cielo. Sì, uno spettacolo che potete godervi facendo una passeggiata ai Pradiei in Alta Val di Non, in cui è un piacere camminare d’estate tra l’erba di un verde acceso, come in inverno quando tutto sarà coperto da una soffice coltre bianca.

La passeggiata dei Pradiei percorre un bel tratto pianeggiante dal paese di Fondo fino a Romeno, raggiungibile anche dai paesi di Sarnonico e Cavareno.

val-di-non-pradei-luigi-sandri

 

10. Laghi di Coredo, relax e natura

Poco distante dal paese ci sono i laghi di Coredo e Tavon, che si possono raggiungere a piedi con una piacevole passeggiata nel bosco (seguendo le indicazioni per il Viale dei Sogni). Due specchi d’acqua dove si può pescare, rilassarsi, giocare con i bambini, correre e da cui partono diverse passeggiate, come quella che vi porterà al vicino santuario di San Romedio.

I laghi sono raggiungibili anche in automobile seguendo le indicazioni dal vicino paese di Coredo.

val-di-non-laghi-di-coredo-omarsaurini

 

Credits: per l’immagine di copertina Luigi Sandri, per la prima immagine del testo Alberto Concini, per la seconda, terza e ottava immagine Ilovevaldinon, per quarta immagine Vittoria Pellegrini, per la quinta immagine Francesca Dusini, per la sesta immagine Patrizia Atzei, per la settima immagine Giulio Chiasserini, per la nona immagine Luigi Sandri, per la decima immagine Omar Saurini.

Cosa ne pensi?
Redazione

Redazione

Creiamo progetti per il web, elaboriamo idee e strategie per il web marketing, esploriamo i social media e sviluppiamo contenuti. La Val di Non l'abbiamo conosciuta, studiata, amata. Ve la raccontiamo in un modo tutto nuovo. Per sapere cosa possiamo fare per la tua azienda Clicca qui

Potrebbero interessarti anche...